• Programmatic
  • Engage conference

29/07/2020
di Caterina Varpi

Pinko e RetailTune, la cura del cliente al centro delle strategie di Local Digital Marketing

Le attività messe in atto dall'agenzia per il marchio sono diverse e vanno dallo Store Locator sul sito alla gestione delle schede Google My Business

retailtune-pinko-2.jpg

RetailTune introduce nuovi servizi nel settore del Local Digital Marketing per Retailer. Questa volta l’azienda ha puntato a migliorare e innovare quanto sviluppato in precedenza: si tratta della pagina servizi dedicata allo store, evoluzione della tecnologia di RetailTune.

“Non è stato un approccio immediato ma possiamo dire che il risultato è davvero unico, sorprendente”- afferma Claudio Agazzi, Ceo e founder dell’azienda - "Da anni studiamo i touchpoint digitali che più di altri generano visite in store. Alcuni di questi sono più intuitivi, come le schede di Google My Business, le pagine di Facebook locali, lo Store Locator. Altri un po’ meno, ci siamo concentrati su questi ultimi, i più difficili e con sorpresa ci siamo resi conto che più di qualsiasi altro canale possono trasformare un contatto digitale in un contatto fisico.”

I brand più noti ogni anno registrano sul proprio sito web milioni di utenti che mostrano un interesse verso il marchio; parliamo di utenti “caldi”, che cercano il brand perchè lo conoscono o ne desiderano i prodotti. RetailTune punta a intercettare questo grande pubblico, geolocalizzarlo e trasformarlo in cliente off line. A capire la potenzialità di questo servizio è stato il brand Pinko, solido cliente di RetailTune presente con una distribuzione capillare non solo nel territorio nazionale ma anche worldwide.

“Siamo stati il primo cliente di RetailTune” - spiega Emanuele Bianchi, Cmo di Pinko - “L’attenzione all’omnicanalità e al progresso ha sempre fatto parte del nostro DNA, innovativo e orientato al cambiamento. Abbiamo sempre messo le clienti al centro e vogliamo assisterle ovunque si trovino; offrire loro servizi personalizzati è sempre stata la nostra priorità.”

Tra le tante attività messe in atto in questi anni figurano la creazione dello Store Locator, la gestione accentrata delle schede Google My Business, la creazione delle Pagine Locali Facebook, l’integrazione del widget in pagina prodotto che mostra il negozio più vicino in base alla posizione dell’utente e l’integrazione con lo stock di negozio che permette di mostrare i prodotti disponibili in negozio.

Anche i numeri dimostrano l’effort compiuto: lato Google My Business, nel periodo gennaio - febbraio 2020 rispetto a gennaio - febbraio 2019, le ricerche per scoperta registrano un raddoppio, spiega l'agenzia in una nota. Allo stesso tempo aumentano anche le visualizzazioni da Maps, che nel periodo di riferimento segnalano un aumento di oltre il 100%. Relativamente alle azioni che gli utenti sono soliti eseguire sulle schede Google My Business, si registra un aumento a doppia cifra delle chiamate telefoniche e dei clic al sito web, riporta il comunicato. Buoni risultati arrivano anche dagli Analytics dello Store Locator. Nel medesimo periodo, sia le visualizzazioni di pagina che le sessioni hanno registrato un aumento a doppia cifra.

Sulla base di questi dati e al fine di interagire maggiormente con gli utenti, Pinko aderisce al nuovo servizio di Loyalty&Care di RetailTune, per offrire alle persone un’esperienza di shopping completa e personalizzata.

“La nostra pagina dedicata allo store diventa il luogo ideale dove accogliere il pubblico interessato al brand. Una pagina di atterraggio dal design accattivante, con UX/UI volta a favorire il contatto diretto e il dialogo immediato dell’utente con il punto vendita. Un luogo unico dove acquistare, prenotare il prodotto, parlare con il personale di assistenza del negozio sfruttando la tecnologia dei moderni strumenti di Booking e E-store”, conclude Agazzi.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI