• Programmatic
  • Engage conference

15/03/2022
di Andrea Salvadori

Il New Business Barometer 2021 di COMvergence: in Italia al vertice Starcom e Publicis Groupe

La seconda e la terza posizione sono occupate da iProspect e Carat, le due agenzie di dentsu. Il ranking considera la somma dei nuovi incarichi, delle riconferme e dei budget persi

Photo by Florian Schmetz on Unsplash

Photo by Florian Schmetz on Unsplash

Dopo aver reso pubblico il ranking globale, COMvergence ha oggi comunicato le evidenze italiane del suo studio “New Business Barometer for the FY 2021” che prende in esame l’andamento delle gare per il media pubblicitario. 

Il ranking vede primeggiare nel nostro Paese, tra le centrali, Starcom con un new business che le è valso un amministrato di 241 milioni di dollari, considerando la somma dei nuovi incarichi, delle riconferme e dei budget persi. Un risultato su cui ha inciso in modo determinante l’assegnazione da parte di Stellantis degli incarichi FCA (una riconferma) e di PSA (96 milioni). 

La seconda e la terza posizione sono occupate da due agenzie di dentsu. iProspect ha difeso con successo gli incarichi Beiersdorf (67 milioni) e Fastweb (43 milioni), mentre Carat ha mantenuto la gestione del budget di Angelini (49 milioni) e ha vinto quello di Eni (32 milioni).


Leggi anche: LE GARE PUBBLICITARIE CHIUSE E IN CORSO  


Wavemaker si piazza quindi in quarta posizione e risulta il centro media che ha ottenuto, considerando la top five, il miglior risultato sul fronte dei nuovi billing (150 milioni) ma anche il peggiore per quanto riguarda i budget persi (72 milioni). Chiude la top five OMD con 93 milioni. 

              [Clicca sull'immagine per ingrandire]

A livello di holding, Publicis Media Group è prima in classifica con un billing di 305 milioni (di cui 175 milioni a seguito di riconferme), dentsu è seconda (254 milioni di cui 188 già gestiti) e Omnicom Media Group è terza con un new business di 120 milioni.

Nel 2021 COMvergence ha rilevato in Italia 145 tra spostamenti di incarichi e riconferme per un totale di 1,4 miliardi di dollari di amministrato, più del doppio rispetto al dato dello scorso anno (625 milioni). Questa cifra rappresenta circa il 22% dei billing delle agenzie di media nel nostro mercato (6,3 miliardi).

            [Clicca sull'immagine per ingrandire]

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI