• Programmatic
  • Engage conference

Thank God It's Digital

A cura di MGvision

13/01/2020
di engage

Come migliorare la reputazione di un Brand attraverso la Digital PR

Ecco perché la Digital PR è un asso nella manica per promuovere la tua attività

L'avvento del digitale ha modificato radicalmente il sistema delle pubbliche relazioni, cambiando il modo di comunicare e introducendo nuove strategie di promozione dei brand. Il web ha creato spazi, introdotto nuove regole, ampliato la platea degli attori coinvolti e regalato opportunità a chi le ha sapute cogliere. Dire che le pubbliche relazioni si sono spostate online è forse riduttivo, perché nella definizione di Digital PR troviamo molte più competenze di quelle che erano richieste ai vecchi comunicatori: con il termine “Digital PR” intendiamo infatti tutte le azioni positive svolte online per promuovere prodotti, servizi o eventi finalizzate a migliorare la reputazione e la credibilità di un brand. L'obiettivo quindi resta quello delle "vecchie" pubbliche relazioni, costruire un'immagine positiva e invitante di un brand, ma ad essere diverso è il palcoscenico: non si interagisce più solo con i giornalisti, ma anche e soprattutto con gli utenti dei social network, con i blogger, con gli influencer e con tutti coloro che sono clienti reali o potenziali del brand.

A chi è utile la Digital PR?

MG-vision-digital-pr-1 Promuovere la propria attività e il proprio marchio in rete è utile in primis alle aziende che vendono online, ma non solo. Anche per le realtà tradizionali è consigliata la presenza virtuale. Ecco un esempio: hai deciso di andare a cena fuori in un nuovo ristorante, dove cerchi informazioni? Probabilmente farai una ricerca su Google, sui social o su siti come Tripadvisor, dove leggerai le informazioni e le recensioni. Dovendo scegliere, opterai di certo per un ristorante con una buona web reputation e qui torniamo al discorso della Digital PR. Le pubbliche relazioni che si svolgono online sono finalizzate ad agire sulla reputazione e sull'awareness del brand per far circolare una notizia, promuovere un prodotto, un servizio o un marchio. In rete ognuno può esprimere la sua opinione e le interazioni sono many-to-many. In tale contesto, che premia la libertà di espressione, il passaparola è ancora più importante e va quindi coltivato, gestito e indirizzato se si vogliono ottenere riscontri positivi. La Digital PR serve quindi per:
  • far crescere la notorietà di un brand
  • aumentare l'autorevolezza e la credibilità della propria azienda
  • migliorare la web reputation
  • mantenere viva l'attenzione sul brand
  • attirare i potenziali clienti
  • monitorare le conversazioni degli utenti, gestirle e usarle per raccogliere feedback
  • aumentare l’autorevolezza del sito, infatti i siti con un profilo backlink forte e cioè composto da link provenienti da domini autorevoli, hanno punteggi di affidabilità, authority e trust più alti rispetto a siti con profilo backlink più debole.
In parole povere, più siti importanti richiamano il tuo sito con degli articoli e dei links, più autorevole risulterà agli occhi dei motori di ricerca e meglio verrà indicizzato.

E fin qui tutto liscio: ma nel concreto?

MG-vision-digital-pr-2 Non esiste una strategia predefinita che possa essere valida per tutti. Al pari dei comunicatori offline, anche per quelli online conta molto la capacità di saper individuare gli spazi adatti e i canali disponibili per aumentare la visibilità e notorietà della propria azienda. Di norma, questo è quello che rientra in un progetto di Digital PR:
  1. Si inizia con la definizione di una brand strategy in cui vengono individuati i punti di forza del brand e si studia come comunicarli in maniera da differenziarsi dai propri concorrenti.
  2. Quindi si procede con uno studio del target di riferimento per individuare i canali in cui gli utenti di questo target si confrontano.
  3. In funzione di queste analisi si sceglie il tipo di contenuti da veicolare online più adatto al proprio target: articoli, video, audio, immagini, presentazioni.
  4. Si stabiliscono contatti con blogger, influencer o media capaci di attivare una risposta del pubblico di riferimento e si invia loro del materiale su cui lavorare oppure li si invita a presenziare a un evento.
  5. Si creano contenuti interessanti e coinvolgenti che possono propagarsi online.
  6. Si pubblicano articoli o notizie su delle testate online inerenti alla vostra attività.
  7. Si monitora il buzz, il brusio della rete, dopo il lancio della notizia, per verificare la reazione del proprio target, per rispondere alle eventuali critiche in modo costruttivo ed esaltare i commenti positivi. 8. Si stila un report finale con i risultati raggiunti.

“Digital PR is the new offline”

In conclusione avviene oggi su internet quello che una volta avveniva offline: prima di comprare un prodotto o di scegliere un servizio chiedevamo ad amici o parenti se l’avevano già provato e cosa ne pensavano. Oggi andiamo online a cercare recensioni, opinioni e articoli che ne parlano. Chiaramente tracciare gli effetti prodotti da un’attività di Digital PR, in termini di vendite e fatturato è un po' più complicato ma non impossibile: di base, un buon lavoro di Digital PR porterà vendite in modo “indiretto”. Le aziende che riescono a percepire l’importanza della Digital PR e che investono sulla propria reputazione online hanno quindi un vantaggio competitivo sui propri concorrenti. Hai un brand e vuoi renderlo autorevole sul web? Contattaci o visita MGvision.com per farti un’idea.