• Programmatic
  • Engage conference
03/03/2023
di Alessandra La Rosa

Calciomercato.com archivia il 2022 con 3,2 milioni di euro di raccolta pubblicitaria. Ora focus su video e social

Cosimo Baldini: «È il momento di sfruttare canali come YouTube e Twitch, dove abbiamo un’offerta di contenuti rinnovata e molto attuale»

Cosimo Baldini

Cosimo Baldini

Calciomercato.com ha da poco dato il via a un nuovo capitolo della propria storia, con un cambio di Direzione che ha visto il passaggio di testimone da Gianni Visnadi a Giancarlo Padovan alla guida della testata.

Per la realtà editoriale, che nel 2021 è diventata di proprietà di Footballco, l’editore di Goal.com, questo cambio arriva in un momento di particolare importanza, in cui l’obiettivo è consolidare il ruolo di sito di news calcistiche più visitato in Italia, puntando però ancora di più su contenuti video, in diretta e non, e sui canali social.

«La proposta editoriale è stata molto aggiornata nell'ultimo anno – spiega a Engage Cosimo Baldini, membro del Board of Directors di CalcioInfinito –. Tante cose sono cambiate nella fruizione del calcio, attraverso i media digitali in particolare. Adeguarsi è stato un imperativo e continueremo a farlo rinnovando continuamente l'approccio editoriale sia su testo che su video. Il calcio, come tanti altri spettacoli, sembra avere un consumo molto più frammentato e leggero rispetto agli anni pre-Covid. E noi ci stiamo adeguando».


Leggi anche: GIANCARLO PADOVAN È IL NUOVO DIRETTORE DI CALCIOMERCATO.COM


Dal punto di vista della raccolta pubblicitaria, che dal 2021 è gestita da CairoRcs Media, Calciomercato.com ha archiviato un 2022 in positivo e per l’anno in corso ha fissato come obiettivo un’ulteriore crescita: «I ricavi combinati concessionaria e programmatico gestito direttamente si attestano a 3,2 milioni per il 2022 – prosegue Baldini –. Per l'anno in corso puntiamo a confermare questo ottimo risultato, obiettivo non facile essendo il primo anno, dal 2021, senza Mondiali o Europei».

All’interno di un’offerta variegata di formati, la testata guarda con sempre maggiore interesse al mondo dei social e alle sue potenzialità: «Con la display e i video sui siti e sulle app abbiamo già un'offerta molto articolata di formati, adesso è il momento invece di sfruttare i migliori canali social, a partire da YouTube e Twitch, dove abbiamo un’offerta di contenuti rinnovata e molto attuale», conclude Baldini.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI