• Programmatic
  • Engage conference

05/12/2022
di Alessandra La Rosa

La TV lineare è ancora il punto di riferimento per i consumi video in Europa. Lo studio di RTL AdAlliance

La ricerca fa luce su trend e numeri del consumo televisivo. I Talent Show sono il format di intrattenimento più diffuso, ma le News rimangono il genere più visto

Photo by Glenn Carstens-Peters on Unsplash

Photo by Glenn Carstens-Peters on Unsplash

Media, consumatori e brand stanno rimodellando insieme l'industria pubblicitaria. Ma come sta cambiando il consumo televisivo in questo nuovo contesto? A questa domanda prova a rispondere la 29ª edizione di TV Key Facts, lo studio annuale di RTL AdAlliance, società che riunisce le competenze di smartclip Sales e Media, RTL AdConnect e G+J i|MS. Il report annuale, precedentemente pubblicato da RTL AdConnect, appare oggi per la prima volta sotto la bandiera della total media sales powerhouse RTL AdAlliance, parte di RTL Group.

"Il report rivela come i consumatori fruiscono e vengono ingaggiati dalla TV e mostra i cambiamenti di popolarità dei generi chiave che cambiano di anno in anno e possono aiutarci a definire il futuro della TV", spiega Stéphane Coruble, Chief Executive Officer di RTL Ad Alliance.


Leggi anche: RTL GROUP RIORGANIZZA L'ATTIVITÀ PER LA RACCOLTA PUBBLICITARIA INTERNAZIONALE: NASCE L'HUB RTL ADALLIANCE


Il rapporto ha rilevato come nel 2021 il tempo medio giornaliero di visione della TV sia rimasto elevato, sebbene sia diminuito dopo l'apice della pandemia. A livello mondiale, il tempo medio di visione della TV è di 2 ore e 36 minuti, mentre in Europa si arriva a 3 ore e 40 minuti e in Nord America a 3 ore e 5 minuti al giorno. La TV rimane la fonte di contenuti video che la maggior parte degli europei consuma settimanalmente. Secondo i dati, le News sono ancora il genere televisivo principale con una quota del 46%, ma sono diminuite dell'8% rispetto al 2020, quando l'interesse per le notizie è aumentato notevolmente a causa della pandemia. L’Entertainment ha raggiunto il 21% degli ascolti nel 2021 sulla TV lineare ed è stato dominato dai Talent Show. “Il cantante mascherato” ed “Eurovision” sono apparsi cinque volte nella top ten dei programmi più visti in Europa, mentre “Survivor”, “The Great British Bake Off”, “Wetten, Dass...?” e “L'Amour est dans le pré” sono apparsi tre volte nella top 10 dei programmi in Europa lo scorso anno. “Oprah con Meghan e Harry” è stato uno dei migliori eventi televisivi del 2021.

Guardando agli altri generi, risulta in crescita il tempo trascorso a guardare Fiction (23%) e Sport (in aumento di 8 punti percentuali), raggiungendo il 10% del tempo speso, rispetto all'anno precedente. Nel Regno Unito, per esempio, il programma singolo più seguito è stato la finale del Campionato europeo di calcio.

Nel 2021, il consumo di video è rimasto elevato, nonostante sia diminuito rispetto ai picchi raggiunti durante il periodo peggiore della pandemia. E, mentre la TV lineare rimane il punto di riferimento in Europa, con 7 europei su 10 che la guardano quotidianamente e una reach media giornaliera nei Paesi dell'Unione Europea del 68,9%, il Video on Demand è sempre più fruito, non solo in Europa, ma soprattutto negli Stati Uniti.


Leggi anche: SMARTCLIP APRE LA PROPRIA INVENTORY AUDIO AI PODCAST: NEL NETWORK ARRIVA SPREAKER


Il report TV Key Facts rivela inoltre come la visione di video rimane al centro delle nostre attività domestiche: è stata classificata come la principale attività domestica (54%), seguita da vicino dalla navigazione sul web e sui social network (49%) e da giardinaggio, gestione domestica e bricolage (44%).

Gli europei guardano i contenuti in modo diverso e la visione della televisione è strettamente legata alle culture locali. Dal tempo trascorso a casa al rientro dal lavoro, questi elementi influenzano il modo in cui viene fruita la TV. Mentre la maggior parte dei Paesi del Nord Europa mostra un unico picco di consumo durante la sera, Francia e Spagna mostrano un secondo picco di consumo intorno a mezzogiorno.

Lo studio è stato presentato in occasione di un webinar visibile a questo link.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI