• Programmatic
  • Engage conference

08/04/2021
di Lorenzo Mosciatti

La stampa continua a soffrire: la pubblicità a -22% nel primo bimestre 2021

stampa-generica_345871.jpg

Andamento ancora fortemente negativo per la stampa italiana sul fronte pubblicitario.

Nei primi due mesi dell’anno, il fatturato advertising del mezzo ha registrato infatti un calo del 22% a quota 69 milioni di euro, fa sapere l’Osservatorio Stampa FCP, in linea dunque con il trend di chiusura del 2020


Leggi anche: FCP-ASSOINTERNET: PUBBLICITÀ IN CALO DELL'8,3% A FEBBRAIO. GALANTIS CONFERMATO PRESIDENTE


E’ vero che il periodo si confronta con i primi due mesi del 2020, gli unici dello scorso anno risparmiati dalla pandemia del Covid-19. La stampa ad ogni modo non riesce a frenare la flessione ormai avviata da tempo con cali molto elevati mese per mese. 

Tornando al primo bimestre 2021, i quotidiani vedono diminuire il fatturato pubblicitario del 16,2% a 53,810 milioni di euro. Tutte le voci sono in territorio negativo, la commerciale nazionale (-14,1%), la commerciale locale (-24,1%) la legale (-29,4%), la finanziaria (7,2%), ad eccezione della Classified, in crescita del 15,7%. 

Il tonfo è particolarmente rilevante per i periodici, con ricavi pubblicitari in diminuzione del 37,4%. Male sia settimanali (-36,8%), sia mensili (-37,9%), sia le altre periodicità (-40,4%). 

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI