• Programmatic
  • Engage conference

24/03/2021
di Caterina Varpi

Splio acquisisce la startup francese Goodfazer e punta sul referral marketing

L'azienda prosegue la sua strategia di crescita per rafforzare la sua vision di piattaforma customer centric

Mireille Messine e Frédéric Faivre

Mireille Messine e Frédéric Faivre

Splio ha acquisito la startup francese Goodfazer, piattaforma SaaS per la gestione dei referral, proseguendo la sua strategia di crescita per rafforzare la sua vision di piattaforma customer centric. La soluzione permetterà ai brand di utilizzare la raccomandazione dei clienti e sfruttare la forza del passaparola per l’acquisizione di nuovi contatti tramite l’uso dei canali digitali.

Splio, che nel 2018 aveva comprato Gowento, è una piattaforma marketing di fidelizzazione che consente alle aziende di ingaggiare e fidelizzare la clientela su tutti i canali. Con questa acquisizione, Splio dà ancora più valore alla sua visione basata sull'idea che l’engagement e la fidelizzazione rappresentano potenti leve di crescita per i marchi. 


Leggi anche: SPLIO ACQUISISCE GOWENTO E INTEGRA I MOBILE WALLET NELLA SUA PIATTAFORMA


Per quanto riguarda il mercato italiano, l'offerta di Splio viene allargata con il referral marketing. Si tratterà di un modulo della piattaforma che verrà offerto ai clienti interessati alla funzionalità di referral.

Il valore del referral marketing

Il referral marketing è oggi al centro della trasformazione dei processi decisionali di acquisto. È una leva che si basa sul forte principio della raccomandazione e della fiducia, ed è proprio questa la vision che Mireille Messine, Ceo di Splio, rende accessibile grazie alla piattaforma Splio: «Scegliere il passaparola del cliente, significa optare per una leva di sviluppo organico, che capitalizzi la clientela acquisita e conquistata, e che la ponga al centro della strategia di crescita dei brand. Il passaparola digitale ha già dimostrato il suo valore negli Stati Uniti e ha portato al successo marchi come Uber, Airbnb e Dropbox. L’obiettivo di questa acquisizione è quello di estendere le sue potenzialità e il suo utilizzo a beneficio di una fascia di brand più ampia possibile. L’arrivo di Frédéric Faivre nel team e l’integrazione della piattaforma Goodfazer, è un’ottima notizia per Splio. Apre nuove prospettive ai marketer e nuove opportunità per i nostri clienti».

La piattaforma Goodfazer 

Il potere del referral marketing si misura nella natura esponenziale del passaparola, che trasforma il cliente in un canale di influenza e vendita. Il cliente crea valore ed è più che mai un canale di comunicazione da non sottovalutare. L’ha ben compreso Frédéric Faivre, fondatore di Goodfazer. Fondata nel 2018, Goodfazer consente ai brand di acquisire nuovi clienti grazie alla creazione di programmi di referral e campagne coinvolgenti.

La piattaforma Goodfazer è nata da un’iniziativa intraprenditoriale incubata da Becoming Group, mentre Frédéric Faivre, ancora direttore associato dell’agenzia Grenade, gestiva le operazioni di referral per Sosh e Orange. Questo progetto rientrava nello sviluppo di un’innovazione al servizio della vision della società, e ha permesso a Frédéric Faivre di sviluppare la piattaforma di referral.

«I clienti ingaggiati e fedeli vogliono ricoprire un ruolo attivo per i brand che amano. Stiamo assistendo a una trasformazione radicale nella scelta di acquisto dei consumatori, che è meno influenzata dalla pubblicità e maggiormente dalla raccomandazione e il passaparola tra amici e conoscenti», afferma l’ex pubblicitario. «Restituire il comando ai consumatori, rendendo la raccomandazione accessibile a tutti i commercianti, grazie a una piattaforma innovativa e di semplice utilizzo, questa è la nostra ambizione al fine di rendere la raccomandazione una customer experience ingaggiante e fidelizzante».

La raccomandazione ingaggia e fidelizza su tutti i canali, durante tutto l’anno.

La raccomandazione in modalità SaaS ha già guadagnato sostenitori, tra cui Sandrine Privat- Pedoussaut, direttore marketing di Naf Naf, che ha sviluppato un programma di referral multicanale con Goodfazer, per ingaggiare nuovi clienti e aumentare le vendite online e offline al di fuori dei periodi commerciali di punta: «Abbiamo integrato facilmente la piattaforma Goodfazer nel nostro ecosistema phygital, e-commerce e nei punti vendita, e implementato rapidamente campagne di referral all’interno della rete Naf Naf con ottimi risultati».

Alla fine della sua prima campagna, il marchio aveva aumentato il paniere medio di 1.5 per i nuovi clienti e di 2 per i clienti ambassador, spiega la nota stampa.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI