• Programmatic
  • Engage conference

10/06/2020

Convertire la produzione e avviare un ecommerce: il caso Silverskin e Playground

L’innovativo marchio italiano di base layer sviluppa in una settimana lo store online per la commercializzazione delle sue nuove mascherine

engage_silverskin.jpg

Silverskin, marchio italiano di intimo termico che a marzo ha convertito parte della sua produzione in mascherine protettive, in occasione del loro lancio sul mercato ha voluto investire nell’adozione di una piattaforma ecommerce più snella e facile da gestire, un progetto realizzato in collaborazione con Playground. Andrea Nicolosi, co-founder di Silverskin, ha dichiarato: “Per noi era fondamentale reagire velocemente alle nuove necessità del mercato. In poco tempo abbiamo lavorato non solo al perfezionamento del prodotto, ma anche all’attivazione di una piattaforma e-commerce che diventasse, per ovvie ragioni, il principale canale di vendita. La partnership con Playground ha permesso di accorciare le tempistiche, riuscendo a creare l’online store in poco più di una settimana. Gli ordini sono arrivati immediatamente e in corsa abbiamo lavorato al collegamento tra la piattaforma e i software di ERP, i sistemi di Product Information Management e il programma di WMS”. Gabriele Stroppa, co-founder di Playground, ha dichiarato: “Shopify, con ormai più di 1.000.000 di negozi, garantisce ai clienti una più facile gestione degli ordini e delle attività promozionali. Poter lavorare a questo progetto ci ha permesso di esplorare fino in fondo le potenzialità di questo strumento che entra a tutti gli effetti tra le piattaforme che andremo a proporre ai nostri clienti. Siamo soddisfatti del risultato ottenuto viste soprattutto le tempistiche date”. Playground, agenzia milanese impegnata nella creazione e sviluppo di contenuti digitali, si è occupata della migrazione dell’esistente eshop sulla piattaforma ecommerce Shopify, che consente una più agile gestione degli ordini da parte del cliente e la possibilità di accedere a una moltitudine di strumenti marketing integrati nella piattaforma stessa. L’emergenza sanitaria, e il conseguente lockdown, hanno portato a un incremento della digitalizzazione e delle vendite online. A livello mondiale, nel primo trimestre 2020, il numero di acquirenti attivi online è aumentato del 40% registrando una crescita dei ricavi online del 20%. Secondo un rilevamento effettuato dalla società di ricerca Forrester, il 40% degli italiani ha acquistato online molto di più che in passato e molti intendono continuare anche dopo l’emergenza. Si stima quindi una crescita dell’e-commerce del +55% per il 2020.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI