• Programmatic
  • Engage conference

21/05/2020

Ecommerce, le strategie di Fanplayr per affrontare al meglio la “fase 2”

Secondo il VP Global Sales Enrico Quaroni, l'inedito scenario della pandemia ha determinato una crescita del settore che solitamente si può prevedere in un decennio

Durante il periodo del lockdown sono nate nuove necessità da parte dei consumatori che, costretti a limitare gli spostamenti a causa dell’emergenza sanitaria, hanno individuato nell’ecommerce la soluzione da utilizzare per l’acquisto di ogni tipologia di merce, beni primari inclusi. Anche utenti non abituati ad utilizzare l’ecommerce hanno quindi scoperto e utilizzato questo canale. Il settore del retail, con la chiusura dei negozi fisici, si è dovuto velocemente adattare fornendo ai propri clienti un canale alternativo alla tradizionale vendita al dettaglio: si è delineata così una “nuova normalità” in cui l’ecommerce e l’ottica omnicanale, data dall’integrazione tra il negozio fisico e il proprio canale online, risulta essere fondamentale per ottenere risultati proficui. Le stime presentate da Netcomm hanno registrato un aumento di oltre 1,3 milioni di nuovi consumatori online in un mese, un dato che sorprende e che soprattutto testimonia come lo shopping online abbia davvero rappresentato un metodo efficace per rilanciare le attività durante il lockdown e in vista della ripresa della cosiddetta “fase 2”. Un aiuto per la ripartenza sembra arrivare dal mondo digitale che, grazie alla tecnologia, è in grado di offrire strumenti e piattaforme per facilitare una nuova gestione delle vendite attraverso il duplice canale online e fisico, creando un nuovo modello di user experience. La chiave per mantenere costante questa crescita improvvisa consiste nell’aumentare le interazioni con l’utente, integrando nel proprio sito online sistemi all’avanguardia che, attraverso software intelligenti che guidano la fase finale del processo decisionale dei consumatori, possono portare ad avere un impatto significativo sui tassi di conversione soddisfacendo, grazie alla personalizzazione, le nuove tendenze del mercato post lockdown, come il fenomeno del proximity marketing. “Il traffico registrato dai clienti di Fanplayr ha subito un’accelerazione incredibile che può essere comparata in termini di crescita solamente a quella registrata nei periodi del Black Friday e del periodo prenatalizio. Questa accelerazione ha favorito particolarmente le aziende che si sono trovate pronte ad affrontare tale cambiamento con gli strumenti adatti offerti dalla nostra piattaforma”, commenta Enrico Quaroni, VP Global Sales di Fanplayr. “Grazie all’utilizzo della piattaforma di Fanplayr basata sulla personalizzazione che consente un ingaggio fondato sui behavioral data, i nostri clienti si stanno assicurando un aumento del traffico dati, che è destinato ad aumentare e rimanere costante in un periodo di lunga durata. Lo scenario che è andato a crearsi ha favorito una crescita del settore che solitamente si può prevedere in un decennio su tutti i verticali, compreso il settore finanziario.” “Il ripensamento dei modelli di vendita ha portato vantaggi non solo a coloro che già erano soliti utilizzare tali strumenti, ma anche a coloro che si sono approcciati a queste soluzioni per riuscire a soddisfare efficacemente le nuove necessità derivate dall’emergenza COVID-19. Anche lato utente, chi ha scoperto questi nuovi canali, difficilmente tornerà indietro, soprattutto se continuerà ad avere un’esperienza d’acquisto soddisfacente.  Siamo quindi davanti a una reale svolta nelle abitudini di vendita e di acquisto che va sfruttata in modo intelligente dai retailer di tutti i settori che ne possono trarre grande beneficio”, ha concluso Quaroni.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI