• Programmatic
  • Engage conference

Mastering Drive-to-store

A cura di S4M - the Drive-to-Store Platform

Mastering Drive-to-Store nasce per aiutare i brand e i retailer a realizzare una strategia di marketing di successo per i propri negozi fisici. In questa rubrica curata da S4M, racconteremo le nuove opportunità e le best practice del mondo dell'advertising e condivideremo le storie di successo che stanno ispirando centinaia di brand nel mondo.

16/10/2020
di Beatrice Di Marco, Marketing & Communications Manager Italia S4M

Perchè combinare OOH e mobile è la strada giusta per i retailer

È tempo che l'industria pubblicitaria rifletta sul modo in cui vengono pianificate le campagne e consideri la possibilità di sviluppare un piano multicanale in base al risultato desiderato

In qualità di consumatori interagiamo con decine di media ogni giorno: TV, radio, social media, mobile e out-of-home (OOH) ci trasmettono un insieme di stimoli che creano unico risultato finale. È tempo che l'industria pubblicitaria rifletta sul modo in cui vengono pianificate le campagne e, invece di focalizzarsi su un singolo canale, consideri la possibilità di sviluppare un piano multicanale in base al risultato desiderato.

Con questa visione più olistica, gli advertiser possono combinare media tradizionali e digitali e concentrarsi sui KPI obiettivo - che si tratti di visite ai negozi, acquisti o branding - e ottimizzare il loro media mix per ottenere risultati eccezionali.

Ecco come la pubblicità OOH e mobile diventano due facce della stessa medaglia e si completano a vicenda con la massima efficacia. L’OOH raggiunge un vasto pubblico attraverso un'esperienza "one-to-many", essendo fisicamente presente lungo il percorso quotidiano dei consumatori. Un canale storico ed importante, che, entro il 2023, si prevede raggiungerà un valore globale di almeno 78 miliardi di dollari (fonte: eMarketer).

Con quasi 4 miliardi di utenti in tutto il mondo, il mobile si è evoluto da un semplice dispositivo di chiamata fino a diventare una vera e propria estensione delle persone, che lo portano sempre con sé (fonte: Statista). Un media che offre un’esperienza "one-to-one" ed è ideale per veicolare messaggi personalizzati, rivolgersi a un pubblico specifico e raccogliere i dati relativi di engagement e di vista ai negozi.

L’unione di questi canali amplifica il loro contributo individuale esponenzialmente. Combinando la potenza dell’OOH con i risultati misurabili forniti dai dati mobile si possono migliorare la brand recall e l’engagement e massimizzare l'efficienza della campagna nel portare più clienti verso i punti vendita.

Una sfida importante quando si tratta di pubblicità OOH tradizionale è la mancanza di interazione con i consumatori, che non possono cliccare su un cartellone per essere guidati verso il negozio più vicino o visitare una pagina web per maggiori informazioni sui prodotti.

Raggiungendo i dispositivi mobile dei consumatori che si trovavano nei pressi delle affissioni OOH, è possibile creare una doppia esposizione, potenziando l’esperienza e l’interazione con il brand e guidando le persone in negozio, il tutto in modo realmente misurabile.

Misurare la reale efficacia della campagna è sempre stato critico per l’OOH, ma grazie al mobile, con il consenso degli utenti, i dati di localizzazione possono essere utilizzati per misurare il numero di persone che hanno trascorso del tempo davanti all’affissione di un brand e si sono poi recati in un negozio di interesse per quel brand, entro un certo periodo di tempo. In più, affiancando una pianificazione mobile, il brand può decidere di rivolgendosi a tutti gli utenti che si trovano entro una specifica distanza dalla sua affissione - o da quella di un competitor - al momento giusto o in tempo reale.

I test condotti da S4M e JCDecaux dimostrano che la combinazione di OOH e mobile aumenta di 2,5 volte le visite ai punti vendita fisici rispetto ai due canali attivati separatamente - una buona soluzione per i retailer che fanno affidamento sulla rete fisica. Grazie al targeting basato sulla localizzazione mobile e definendo le aree di affissione più strategiche e performanti, i brand possono interagire con i consumatori online e nella vita reale, attraverso una comunicazione multicanale, fluida e più efficace.

scopri altri contenuti su