• Programmatic
  • Engage conference

19/02/2021
di Alessandra La Rosa

The Trade Desk cresce nel Q4 2020 (+48%), trainata dalle TV Connesse

La pandemia non ha scalfito nel 2020 le performance della società di programmatic advertising The Trade Desk

La pandemia non ha scalfito nel 2020 le performance della società di programmatic advertising The Trade Desk

La pandemia non ha scalfito le performance di business della società di programmatic advertising The Trade Desk. Anzi. Il player ha messo a segno nell’ultimo trimestre 2020 un aumento dei ricavi del 48%, a quota 320 milioni di dollari; un anno prima, il trend era del +35%.

Secondo quanto rivela l’ultimo bilancio della società, nel 2020 la società ha gestito un amministrato di 4,2 miliardi di dollari attraverso la sua DSP, con un sensibile aumento nel corso dell’anno degli investimenti su CTV (TV Connesse): oltre mille brand infatti hanno speso almeno 100 mila dollari sul mezzo, e il numero di aziende che hanno speso più di 1 milione di dollari è raddoppiato.


Leggi anche: APPUNTAMENTO IL 29 APRILE 2021 CON IL PROGRAMMATIC DAY


Un trend impossibile da ignorare, tanto che il CEO di The Trade Desk Jeff Green ha dichiarato: “Le TV Connesse sono il cavallo di Troia per l’accelerazione del programmatic all’interno del mercato pubblicitario”.

Tra i settori che hanno investito di più sulla piattaforma si confermano gli alimentari e l’auto, quest’ultimo con un trend nel Q4 che si è rivelato “particolarmente incoraggiante”, ha dichiarato Green. Il mondo dei viaggi, invece, continua a rimanere sottotono, complici le ancora stringenti limitazioni agli spostamenti dovute alla pandemia.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI