• Programmatic
  • Engage conference

28/04/2020
di Alessandra La Rosa

Lo stato dell'Addressable Tv in Europa (e il suo futuro) nel nuovo white paper di Smartclip

Il report mostra strategie e insight su tecnologie, mercati e opportunità pratiche. Analizzata anche la situazione in Italia

smartclip-addressable-tv1.jpg

Oggi più del 60% delle famiglie europee (ovvero oltre 120 milioni) possiede una smart TV, e quasi tutte con standard HbbTV. I broacaster europei hanno compiuto passi in avanti in ambito Addressable TV, comprendendone l’enorme potenziale di mercato. Ma se da un lato l’ATV ha acquisito un’enorme attrattiva a livello globale, in Europa il settore si presenta molto diverso e unico nel suo genere. Smartclip, unit di sviluppo ad-tech per broadcaster e servizi di streaming in Europa, ha deciso di indagare questo mondo all'interno del nuovo white paper “The State of Addressable TV Advertising Across Europe – Lo stato dell’arte dell’Addressable TV Advertising in Europa”, in cui fornisce un'analisi circa l’andamento della pubblicità sull’Addressable TV nei principali mercati europei e mostra le opportunità che le proprie soluzioni offrono a emittenti e servizi di streaming. Il report include insight di scenario e interviste a manager ed esperti del settore, tra cui membri di RTL Group, Atresmedia, M6 Publicité, Discovery Inc, RTL AdConnect e Ad Alliance. A differenza di altri mercati, lo standard paneuropeo Hybrid Broadcast Broadband TV (HbbTV) è stato il motore trainante dell’Addressable TV in Europa, che smartclip ha da subito intercettato. Grazie a questo standard, i broadcaster hanno a disposizione una soluzione capace di fornire loro il controllo completo sull’intera catena del valore, dalla distribuzione dei contenuti alla monetizzazione. La digitalizzazione e i cambiamenti nelle abitudini di consumo stanno rimodellando l'intero ecosistema della pubblicità televisiva, e questo scenario richiede alle emittenti di ripensare alle strategie a lungo termine per cogliere nuove opportunità di crescita e mantenere il proprio posizionamento nei mercati europei. Le aspettative dei consumatori e le abitudini d'uso, ad esempio, stanno cambiando rapidamente a seguito della digitalizzazione e delle nuove offerte del mercato e si stanno orientando verso contenuti più rilevanti e personalizzati, accessibili in base alle loro esigenze individuali. Anche il pubblico si sta frammentando su nuove piattaforme e dispositivi, ponendo nuove sfide alle emittenti in termini di mantenimento della portata del mercato di massa. Gli inserzionisti seguono i consumatori, ma hanno sempre più bisogno di approcci basati sui dati per valutare i loro investimenti attraverso le piattaforme. Allo stesso tempo, le principali aziende di internet stanno alimentando questa domanda offrendo piattaforme che forniscono agli inserzionisti dati esclusivi e avanzati e capacità di targeting. La pressione sta aumentando per le emittenti per sviluppare le loro capacità digitali e rispondere con più soluzioni a proposito di dati avanzati, targeting granulare e la capacità di misurare i risultati di business nella pubblicità televisiva. Il white paper fornisce quindi un’analisi sullo stato dell’Addressable TV advertising nei principali mercati europei, inclusa l'Italia. Il nostro Paese, secondo l'indagine di Smartclip, sta reagendo positivamente all’ATV advertising grazie anche allo sviluppo delle tecnologie abilitanti. Molti broadcaster hanno iniziato a utilizzare formati su ATV per ottenere risultati mirati e targettizzati dalle proprie campagne. Le previsioni degli esperti di settore per il 2020 indicano una crescita 4 volte superiore delle revenue rispetto all’anno precedente.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI