• Programmatic
  • Engage conference

21/08/2020
di Alessandra La Rosa

Il Covid non ferma la pubblicità mobile: +71% anno su anno nel Q2 2020 secondo PubMatic

Dopo un calo nelle prime settimane della pandemia, il mezzo ha visto un rapidissimo recupero. In aumento anche l’uso di header bidding e PMP

pubmatic.jpg

Nonostante l’impatto economico del Covid-19, la spesa pubblicitaria mobile nel secondo trimestre 2020 è aumentata a livello globale, registrando un +8% rispetto ai tre mesi precedenti e addirittura un +71% anno su anno.

È quanto registrano i risultati del Q2 Quarterly Mobile Index di PubMatic, sottolineando come, se in effetti anche la pubblicità mobile ha visto un calo nelle prime settimane della pandemia, il recupero del mezzo è stato molto più rapido di quello dell’advertising su desktop, arrivando anche a un pieno segno “più”. La spesa su pubblicità mobile video ha addirittura registrato un +116% rispetto ai livelli pre-pandemia.

Lo studio, che si basa su un’analisi delle campagne transate attraverso la piattaforma, evidenzia inoltre come l’header bidding su mobile sia aumentato del 20% rispetto all’anno scorso, spingendo la quota mobile degli investimenti su header bidding al 59% nel trimestre. La maggiore crescita è segnalata sull’in-app, con un +26% anno su anno, rispetto al +18% del mobile web.

Anche la spesa su Private Marketplace è aumentata su tutti i canali, con l’in-app in particolare cresciuto quasi 5 volte in più rispetto ai livelli pre-Covid. Una modalità particolarmente apprezzata durante la pandemia, quella del PMP, capace di offrire la flessibilità del programmatic unita a un maggiore controllo.

«Abbiamo visto distintamente una tendenza degli utenti a un maggiore utilizzo del mobile, e una maggiore interazione con il mobile attraverso un’ampia varietà di app e contenuti. Alla luce di un panorama che sta cambiando con rapidità, aziende ed editori si stanno muovendo velocemente per catturare questo slancio, allo stesso tempo attuando strategie che le consentano di rimanere agili in futuro», commenta Susan Wu, director of marketing research di PubMatic.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI