• Programmatic
  • Engage conference
17/06/2022
di Teresa Nappi

Blis lancia una nuova E-guide e un calcolatore interattivo per quantificare le audience digitali “perdute”

La soluzione proposta analizza i dati relativi a Regno Unito, Europa, Stati Uniti, Australia e Nuova Zelanda mostrando come quasi il 50% delle audience addressable su dispositivi mobili e su desktop verrà persa a causa degli ID

blis-logo.png

Blis, la piattaforma di audience-first senza utilizzo di dati personali, lancia la sua nuova E-guide intitolata "Manca qualcosa? Alla ricerca delle audience di cui nessuno parla...ancora".

La nuova E-guide interattiva è stata studiata per aiutare i professionisti del marketing a comprendere l'impatto reale che le attuali trasformazioni del mercato stanno avendo sulle soluzioni si targeting basate su ID (tra cui i cookie) e i vantaggi delle soluzioni privacy-first che consentono di mantenere l'accuratezza su larga scala.

Le modifiche agli IDFA e ai cookie hanno inciso in modo sostanziale sull'ecosistema pubblicitario, dalla pianificazione al targeting e alla misurazione delle campagne. La nuova E-guide di Blis analizza i dati relativi a Regno Unito, Europa, Stati Uniti, Australia e Nuova Zelanda mostrando come quasi la metà delle audience addressable su dispositivi mobili e su desktop verrà persa a causa degli ID.

Per consentire ai professionisti del marketing di scoprire le persone che si celano dietro queste percentuali, Blis ha inoltre lanciato il suo nuovo calcolatore interattivo, che mostra quali sono le audience di lifestyle più colpite da questa drastica riduzione, analizzandone 10 tipologie, dai viaggiatori agli appassionati di moda.

Dal dubbio sulla sostenibilità delle soluzioni alla comprensione dei limiti delle diverse tecnologie, la guida mette in evidenza tre consigli fondamentali che gli operatori del marketing devono tenere in considerazione quando scelgono i propri partner pubblicitari.

Blis auspica che E-guide aiuterà i brand e le agenzie a capire meglio come abbracciare la realtà privacy-first, adattare le aspettative e adottare metodi di targeting per trovare e raggiungere le audience mancanti.

"Esiste ancora la convinzione che i brand riescano a raggiungere la audience corrette su larga scala e che questo cambierà solo quando entrerà in vigore la dismissione dei cookie da parte di Chrome", ha dichiarato Aaron McKee, CTO di Blis. "Ma la realtà è molto più preoccupante, poiché gli inserzionisti che si affidano ancora agli ID stanno già perdendo quasi la metà del loro pubblico. Questo sta accadendo proprio ora, davanti ai nostri occhi, e gli esperti di marketing devono avere in mente le domande giuste quando scelgono i propri partner pubblicitari. Oggi, non domani. Se i vostri partner vi dicono che stanno ancora raggiungendo le vostre audience in maniera accurata su larga scala con soluzioni basate solo sugli ID o sui cookie, vedrete che i numeri del nostro calcolatore di audience mancanti raccontano una storia diversa".

La E-guide è disponibile per il download e rafforza l'impegno di Blis nel targeting audience-first su scala senza utilizzo dei dati personali. L'approccio di Blis si basa su dati di localizzazione precisi e consensati, combinati con una gamma di ricchi set di dati online che offrono ai clienti una più profonda comprensione dell'audience disponibile.

Qualche informazione su Blis

Blis è la piattaforma di audience-first senza utilizzo dei dati personali. “Siamo una piattaforma integrata di pianificazione e acquisto che fornisce audience scalabili, rilevanti e performanti, consentendo ai brand e alle agenzie di raggiungere i propri obiettivi”, si descrive sul suo sito.

Negli ultimi 18 anni, Blis ha costruito la sua reputazione sulla realizzazione di soluzioni pubblicitarie basate sulla localizzazione. Nell'attuale panorama incentrato sul consumatore, Blis sta trasformando il ruolo dei dati di localizzazione combinandoli con un'ampia gamma di set di dati per offrire ai clienti una più profonda comprensione delle audience disponibili.

Il suo approccio alla pianificazione e all'acquisto integrati fornisce un targeting e una performance personalizzati senza fare affidamento sui dati personali. “Distribuiamo annunci pertinenti alle audience addressable di maggior valore su qualsiasi canale e raggiungiamo sempre i risultati delle campagne dei nostri clienti, dalla brand awareness all'engagement, fino alle visite agli store/siti e alle vendite”, recita ancora la descrizione dell’azienda.

Fondata nel Regno Unito nel 2004, Blis opera oggi in più di 40 sedi nei cinque continenti, collaborando con le aziende più importanti e orientate al cliente del mondo in tutti i settori verticali, tra cui Unilever, Samsung, McDonald's, HSBC, Mercedes Benz e Peugeot, nonché con tutte le principali agenzie media.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI