• Programmatic
  • Engage conference
10/06/2022
di Lorenzo Mosciatti

Netflix potrebbe acquisire Roku e le sue tecnologie adtech

L’operazione permetterebbe al colosso dello streaming di rafforzare la sua offerta in vista del piano di lancio di nuove offerta più economiche supportate dalla pubblicità

netflix_617036_624478.jpg

Secondo un’indiscrezione pubblicata negli Stati Uniti da Business Insider, Netflix sarebbe interessato ad acquistare Roku. Un’operazione che, se portata a termine, permetterebbe al colosso dello streaming di rafforzare la sua offerta in vista dell’annunciato piano di introduzione della pubblicità all’interno della sua offerta di contenuti. 

Roku è una società californiana specializzata nella produzione di soluzioni hardware, com i tv box e il dongle, per permettere ai televisori più datati di connettersi alla rete e permette la visione della programmazione delle smart tv, ma è anche proprietaria di Roku Channel, una piattafoma di streaming molto diffusa negli Stati Uniti il cui modello di business è basato appunto sulla pubblicità. 


Leggi anche: NETFLIX: LA PUBBLICITÀ NON INTERROMPERÀ LA VISIONE DI SERIE E FILM


Netflix potrebbe dunque portare in casa una serie di conoscenze e competenze per accelerare il lancio delle offerte supportate dall’advertising digitale. Lo scorso anno Roku ha acquisito la divisione Advanced Video Advertising di Nielsen, e, dunque, la sua tecnologia per l'inserimento di annunci pubblicitari targetizzati. A fine 2016 il gruppo ha invece comprato Dataxu, la DSP specializzata nell’acquisto di campagne video digitali. Roku invece potrebbe accelerare l’estensione del suo business al di fuori dei confini statunitensi, mercato dove attualmente conta oltre 60 milioni di utenti.  

Quel che è certo è che entrambe le società non attraversano un periodo particolarmente positivo in Borsa, dove da inizio anno hanno perso oltre il 70% del loro valore. L’acquisizione potrebbe dunque aumentare l’interesse degli investitori ai due player.


Leggi anche: LE ULTIME NOTIZIE DAL MONDO DEI MEDIA 


Ad aprile, in occasione della pubblicazione di una trimestrale in chiaro scuro, Il chief executive di Netflix, Reed Hastings, ha confermato agli analisti che la società sta valutando la possibilità di proporre forme di abbonamento più economiche e ad-supported, in affiancamento a quelle già esistenti. Le nuove offerte economiche, secondo indiscrezioni, potrebbero vedere la luce già entro la fine del 2022. 

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI