• Programmatic
  • Engage conference

02/10/2020
di Alessandra La Rosa

Pubblicità radiofonica, ad agosto segnali positivi per la ripresa. I dati dell’Osservatorio Fcp-Assoradio

La spesa adv sul mezzo segna un -1%. Amorese: «Un netto miglioramento rispetto a quanto evidenziato nei mesi precedenti»

fausto-amorese-fcp-assoradio.jpg

Dagli ultimi dati dell’Osservatorio Fcp-Assoradio coordinato dalla società Reply emergono segnali positivi per la pubblicità radiofonica. Il mese di agosto segna infatti un calo contenuto per la spesa adv sul mezzo, in netto miglioramento rispetto ai mesi precedenti: -1%.


Leggi anche: LA SPESA PUBBLICITARIA TORNA AL SEGNO PIÙ A LUGLIO. DAL SASSO: «BENE ANCHE AGOSTO, ATTESA PER L’AUTUNNO»


Le analisi merceologiche evidenziano la ripresa di numerosi importanti settori che hanno avuto un segno positivo in secondi (durata degli spot) rispetto allo stesso mese del 2019. Fra di essi: Automotive, Alimentari, Turismo e viaggi, Gestione Casa, Farmaceutici, Cura persona.

(Clicca sull'immagine per ingrandirla)

“Si tratta di un risultato che attesta un netto miglioramento rispetto a quanto evidenziato nei mesi precedenti – commenta Fausto Amorese, Presidente FCP-Assoradio -. Dopo un difficile trimestre marzo-maggio, profondamente influenzato dalla fase di lockdown, già dal mese di giugno abbiamo registrato una significativa inversione di tendenza, che si è ulteriormente consolidata a luglio per raggiungere ad agosto una dimensione di raccolta pubblicitaria quasi allineata a quella dello scorso anno”.  

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI