• Programmatic
  • Engage conference

11/10/2018
di Lorenzo Mosciatti

Una bambolina voodoo nel nuovo spot di Spididol

Al via la campagna multimediale del farmaco del portfolio antidolorifici di Zambon

spididol.png

Zambon lancia il nuovo spot di Spididol, farmaco del portfolio antidolorifici dell’azienda, con un testimonial inaspettato. Protagonista della produzione è infatti una saggia bambolina voodoo che capisce i problemi di dolore e che può dare consigli alle persone su come avere un rapido sollievo. La campagna porta la firma di Leo Burnett, mentre il planning è seguito da Vizeum. Per Leo Burnett si tra di un nuovo incarico, acquisito a seguito di una gara che che ha coinvolto altre quattro agenzie. On air dal 14 ottobre fino a dicembre sui principali network televisivi, lo spot sarà distribuito anche sul web, nel circuito Out of Home delle stazioni ferroviarie e delle metropolitane delle più importanti città italiane con l’obiettivo di raggiungere 450 milioni di contatti. La campagna, inoltre, avrà una presenza anche nei canali retail presso una selezione di farmacie italiane. Dalle più recenti ricerche emerge come il dolore venga considerato come uno stato di sospensione dalla vita quotidiana e come in molti casi sia vissuto come una sorta di limbo in cui regnano apatia, fatica, tendenza all’isolamento e tristezza. Nasce quindi nel paziente l’esigenza di trovare nel modo più veloce possibile una soluzione efficace che non solo liberi dal dolore, ma che gli consenta di ritornare a vivere la propria quotidianità, con il proprio consueto buon umore. Il pay off dello spot “Spididol, sollievo rapido da dolore e infiammazione” vuole spiegare come Spididol, grazie alla formulazione esclusiva a base di ibuprofene e sale di arginina, è in grado di garantire al contempo efficacia e sicurezza. “Per la nuova campagna internazionale di Spididol abbiamo scelto un approccio innovativo rispetto alle classiche campagne healthcare, con l’obiettivo di comunicare a un ampio target un prodotto che può davvero fare la differenza nella vita quotidiana dei pazienti”, dichiara Bernard Kilbane, Global Marketing di Zambon. “Inoltre, le esigenze dei pazienti che provano dolore sono simili in tutto il mondo, un elemento che consente una comunicazione efficace a livello globale. Ci guida la nostra vision 'Innovating cure and care to make patients’ lives better' che porta a prenderci cura della salute, integrando terapia e cura in un approccio multidisciplinare”. In coerenza con il piano di sviluppo dell’azienda, Zambon continua a investire a livello internazionale anche in comunicazione: tra 2018 e 2019 lo spot Spididol firmato da Leo Burnett andrà così in onda in altri mercati europei tra cui Francia, Spagna e Portogallo. L’idea creativa della bambolina Spidi, sviluppata dall’agenzia guidata da Romeo Repetto, è stata realizzata con la tecnica della ripresa, in stop motion (la stessa usata da Nick Park per Wallace e Gromit oltre che da Wes Anderson per L’isola dei Cani) da DaDomani Studio. Oltre all’alto livello di esecuzione, è stata riservata una cura dei particolati a tutto il processo di produzione, a partire dalla realizzazione della bambolina protagonista dello spot, interamente fatta a mano.

Credit

  • Alessandro Antonini: Executive Creative Director
  • Selmi Barissever: Executive Creative Director
  • Lorenzo Crespi: Executive Creative Director
  • Anna Meneguzzo: Creative Director
  • Alessandra Rizzo: Senior Copywriter
  • Letizia Pettinari: Art Director
  • Bruno Borsetto:  Brand Leader
  • Ernestina Sangiorgio:  Account Director
  • Head of Tv Milan-Rome: Raffaella Scarpetti
  • Tv Producer Coordinator: Federica Manera
  • Regia: Dadomani
  • Scenografia: Dadomani
  • Assistente scenografa: Luisa Casatta
  • DOP: Ivan Citelli
  • Animazione: Dadomani
  • Post produzione: Dadomani
  • CDP: Black Mamba
  • Executive Producer: Stefano Monticelli
  • Producer: Martina Repossi
  • Editor: Alessandro Siano
  • Colorist: Daniel Pallucca

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI