• Programmatic
  • Engage conference

18/09/2020
di Caterina Varpi

Rubie's guarda al target degli adulti e punta sui social network con Gdg Pr e Leviathan

Le parole di Barbara Bergonzoni, A.D. dell'azienda in Italia

rubies-3.jpg

Sono due le ricorrenze legate al travestimento, Halloween, di tradizione anglosassone che sta si sta sempre più diffondendo anche da noi, e Carnevale: feste in cui soprattutto i più piccoli sono soliti mascherarsi e uscire assieme per festeggiare.

A loro ma anche a un pubblico di adulti si rivolge la strategia di comunicazione di Rubie's, azienda di produzione e distribuzione di travestimenti, in Italia da pochi anni. Una realtà che punta a proporre l'atto di mascherarsi come gioco anche per i più grandi, da svolgersi indipendentemente dalle feste citate. Engage ne ha parlato con l'Amministratore Delegato, Barbara Bergonzoni, in precedenza Direttrice Marketing.

"Quando Rubie's è arrivata in Italia abbiamo puntato subito sul canale bambino, con linee come Frozen o gli Avengers - ha spiegato la manager - ma la collezione è di derivazione americana e l'assortimento è principalmente per adulti. Negli Stati Uniti gli adulti sono molto abituati a giocare a travestirsi in qualsiasi occasione".

Così si è pensato di proporre il travestimento anche ai ragazzi: "Il ruolo del marketing, quando sono entrata in azienda, è stato quello di cercare di spingere la collezione adulto, intercettando soprattutto i millennial, che guardano al fenomeno del cosplay. L'anno scorso abbiamo partecipato a Lucca Comics e sono arrivate le pagine social dedicate al mondo dei grandi. In occasione del Carnevale 2020 avevamo organizzato un'attività con Radio DeeJay. Si trattava di una festa all'Alcatraz di Milano, in concomitanza con i festeggiamenti dei 35 anni dell'emittente. L'evento, purtroppo, è saltato a causa dell'inizio del lockdown".

Inoltre, prima dell'arrivo della pandemia, Rubie's stava lavorando anche su altri piani: "Abbiamo scoperto da una ricerca che abbiamo commissionato che gli adulti ritengono che sia una cosa da persone 'sfigate' travestirsi. Quindi abbiamo lavorato sui social network, in particolare su Facebook e Instagram, per rendere divertente il travestimento. Per rendere piu' cool il Carnevale, quest'anno, abbiamo ideato il personaggio di Mr Carnevale, che vuole combattere il grigiume e chiede il supporto per riuscire a ritornare a essere allegri e festeggiare sui social. E' stato creato con lui un videogame, che era stato pensato inizialmente in abbinamento alle sfilate di Carnevale, con cui, in concomitanza con la chiusura dovuta alla pandemia, è stato veicolato il messaggio che anche se non si può uscire si può festeggiare lo stesso a casa. Abbiamo avuto piu' di un milione di contatti e molte interazioni. Così Mr Carnevale è diventato la nostra mascotte e continueremo a riproporlo nelle nostre comunicazioni".

Durante il lockdown si è quindi pensato a un messaggio specifico: "Abbiamo quindi invitato le persone a giocare al travestimento anche a casa, spiegando, tramite le piattaforme social, che si può festeggiare anche se si è in pochi e anche in momenti indipendenti dalle feste".

L'azienda crede nelle attività di comunicazione e nonostante non ci si aspetti un anno buono, il budget è stato mantenuto e si attesta intorno ai 130 mila euro. Ad occuparsi della comunicazione istituzionale non online e dei rapporti con gli influencer è Gdg Pr, mentre Leviathan si occupa di web e social.


Leggi anche: RUBIE'S LANCIA UNA CAMPAGNA SOCIAL PER IL CARNEVALE. FIRMA LEVIATHAN


 

Rubie's

L'azienda è stata fondata da Rubin e Tille Beige nel 1951 a New York; ancora oggi è di proprietà al 100% della famiglia Beige ed è gestita dai figli e nipoti dei fondatori.

Rubie’s è presente con proprie filiali in 14 paesi nel mondo (Australia, Giappone, Cina, Israele, USA, Canada, UK, Francia, Spagna, Portogallo, Italia, Germania, Olanda, Scandinavia) e dà lavoro a 2500 dipendenti oltre all’indotto di produzione.

Rubie’s ha una gamma di prodotti vastissima e un buon rapporto qualità/prezzo. Tutto questo ha reso Rubie’s il partner privilegiato a livello mondiale per numerose realtà. Rubie’s collabora, infatti, con Disney, Warner Bros, Hasbro, Mattel, Viacom (Nickeodeon), Paramount, Netflix, solo per fare alcuni nomi.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI