• Programmatic
  • Engage conference

05/06/2020

RE-Lender punta su Performoney: raccolti quasi 3 milioni di euro da oltre mille investitori

Prosegue con successo la partnership per le attività di online acquisition tra le due innovative aziende emergenti dei settori adtech e fintech

Nicola Costanzo, COO di Performoney

Nicola Costanzo, COO di Performoney

Eccellenza, concretezza, affidabilità. Sono alcune delle caratteristiche che accomunano Performoney e RE-Lender, due delle realtà emergenti più innovative rispettivamente nei settori adtech e fintech. Valori condivisi che hanno portato RE-Lender a scegliere Performoney come interlocutore unico per tutte le attività di online acquisition. In meno di un anno, la partnership ha generato risultati sempre più positivi: quasi 3 milioni di euro raccolti da più di mille investitori. Un successo che nasce da un obiettivo comune ad entrambe le aziende: mettersi al servizio dei clienti per garantire risultati che abbiano un valore tangibile. Performoney è la prima realtà italiana a creare Private Partner Network per banche, aziende fintech e istituti finanziari con l’obiettivo di aiutarle ad acquisire più clienti sul web. Grazie a Diogene, il suo algoritmo predittivo proprietario, Performoney crea network privati per ognuno dei suoi clienti, instaurando in questo modo un rapporto virtuoso fra clienti finance ed editori web. Selezionare i migliori editori digitali, infatti, è fondamentale per strutturare una comunicazione che permetta di raggiungere i destinatari finali dei prodotti finanziari al momento e nel posto giusto e, di conseguenza, per acquisire nuovi clienti, difficilmente raggiungibili tramite altri canali online. RE-Lender è una piattaforma online che - attraverso il modello del lending crowdfunding - offre alternative di finanziamento alle imprese tramite i fondi prestati dagli utenti iscritti. RE-Lender si differenzia dalle altre piattaforme di raccolta perché si concentra esclusivamente sul reconversion crowdfunding, finanziando progetti sostenibili di riconversione urbana come impianti industriali e unità immobiliari da ristrutturare secondo parametri ecologicamente sostenibili. Uno strumento innovativo, che garantisce un sostegno finanziario efficace all’economia reale. «Nel settore Fintech è indispensabile investire in modo oculato nel performance marketing per aumentare volumi di traffico e conversioni - spiega la CMO di RE-Lender, Diana Piemari Cereda -. Per RE-Lender la scelta di Performoney è una scommessa vinta. Grazie alla loro professionalità, partendo da zero siamo riusciti a lanciare un programma che ci ha permesso di crescere e posizionarci come riferimento del settore». «Entrare sul mercato Fintech e acquisire nuovi clienti non è facile - aggiunge Nicola Costanzo, COO di Performoney -. Molte delle realtà di questo settore, infatti, non hanno ancora maturato l’esperienza necessaria per raggiungere correttamente i loro clienti, intercettandoli sul web senza andare incontro a costi eccessivi. Questo è il nostro compito. Performoney è il partner ideale per un’azienda Fintech perché sappiamo chi sono i migliori prospect, dove trovarli e quanto costerà farlo. Ecco perchè non ci consideriamo dei semplici fornitori, ma anche dei consulenti capaci di affiancare i nostri partner lungo tutto il ciclo di vita del prodotto». Una partnership, quella tra Performoney e RE-Lender, che in questi mesi ha dimostrato il suo potenziale. L’ambizione delle due aziende, ora, è quella di continuare a crescere insieme.

ARTICOLI CORRELATI