• Programmatic
  • Engage conference

08/04/2020

Jack Dorsey dona 1 miliardo di dollari in beneficenza

Il fondatore di Twitter intende finanziare le attività legate all’emergenza del Coronavirus e, in futuro, progetti dedicati alla salute e all’educazione delle donne e al reddito universale

Jack Dorsey dona in beneficenza 1 miliardo di dollari per finanziare nell’immediato le attività legate all’emergenza del Coronavirus e per fare beneficenza ad altri enti per progetti a lungo termine. Lo ha annunciato lo stesso il fondatore di Twitter sulla piattaforma social.

Le risorse, pari al 28% del suo patrimonio personale di 3,6 miliardi di dollari, derivano dalle azioni detenute dal manager nella sua società di pagamenti digitali Square, che saranno ora riversate in una nuova società creata ad hoc e chiamata Start Small. Dorsey ha spiegato di aver attinto alle azioni Square perché ne possiede un numero più elevato rispetto a quelle di Twitter. Sarà dunque Start Small ad occuparsi di destinare i fondi con un occhio di riguardo in futuro, dopo aver sconfitto il Coronavirus, a progetti dedicati alla salute e all’educazione delle donne, al reddito universale, “una grande idea che necessita di sperimentazione”, ha spiegato Dorsey. Le risorse, ha assicurato Dorsey, saranno gestite con la massima trasparenza: un documento pubblico terrà traccia di come saranno impiegati i soldi di Start Small.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI

12 OTTOBRE 2022 - ORE 9

Milano, Palazzo Mezzanotte - Piazza Affari 6

iscriviti