• Programmatic
  • Engage conference

03/10/2022
di Cristina Oliva

GVM Care & Research premiato ai Best Italian Hospitals Awards 2022

Il Gruppo Ospedaliero si aggiudica il 1° Premio Speciale per la miglior performance sull’offerta digitale

Franco Balestrieri

Franco Balestrieri

GVM Care & Research, Gruppo ospedaliero presente in 10 regioni italiane e 4 Paesi esteri, si è aggiudicato il 1° Premio Speciale Best Digitale per la “Miglior performance, vista dal paziente, sull’offerta digitale” assegnato in occasione della prima edizione del Best Italian Hospitals Awards 2022, l’evento organizzato da Class Editori che premia le eccellenze ospedaliere nazionali e racconta il ruolo strategico dei centri d’eccellenza all’interno del nostro sistema Paese.

A ritirare il riconoscimento, nel corso della cerimonia che si è tenuta nella serata di martedì 27 settembre nella cornice della Sala Barozzi dell’Istituto dei Ciechi di Milano, è stato Franco Balestrieri, Direttore Marketing e Comunicazione di GVM Care & Research. All’evento ha preso parte anche il Vicepresidente di GVM, Livio Tronconi con un intervento trasmesso su Class CNBC in relazione al futuro degli ospedali.

L’analisi fatta dall’advisory board della manifestazione si è basata su una valutazione diretta dei canali digitali delle strutture, dal punto di vista del paziente/utente e dei relativi KPI digitali del sito, quali la user experience desktop e mobile, il percorso e la facilità di trovare informazioni fondamentali, come le modalità di prenotazione o la lista dei reparti. Per i canali social la valutazione ha tenuto conto di gestione, frequenza post, interazione e risposte.

Il Premio arriva grazie a un percorso intrapreso già da alcuni anni da GVM sulle attività di marketing e comunicazione digitale, per dare contenuti informativi chiari coerenti e sempre aggiornati sul sito web e sui social network del Gruppo così che tutti i canali siano strumenti anche proattivi verso i clienti, racconta il comunicato stampa. Un costante monitoraggio digitale della customer experience da cui trarre indicazioni utili per migliorare i percorsi e una valutazione diretta della user experience complessiva anche durante le fasi di richiesta informazione o prenotazione diretta hanno portato a semplificare l’accesso al sito anche a persone con disabilità fisiche e cognitive. Il tutto completato dalla App myGVM che consente di avere a portata di mano i servizi sul proprio smartphone.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI