• Programmatic
  • Engage conference
31/01/2023
di Cristina Oliva

Bomaki: nuove aperture, multicanalità e la nomina di Alessandro a Moretti Chief Marketing Officer

Bomaki.jpg

Il 2023 si presenta come un anno di sviluppo per il gruppo Bomaki, la catena di ristorazione nippo-brasiliana che con il rinnovamento del management punta sempre di più all’espansione come processo di crescita aziendale. Dopo gli ingressi del CFO Andrea Medaglia e del Development and Construction Manager Daniele Russo, è stata completata la prima linea di management con l’ingresso, a settembre 2022, del Chief Marketing Officer Alessandro Moretti che vanta una consolidata esperienza di marketing maturata in Arcaplanet e Gruppo Sisal.

Bomaki svilupperà il proprio piano di crescita annuale su tre circuiti di business differenti. L’apertura di tre nuovi ristoranti, di cui uno a Milano e due su Roma (che rappresentano l’esordio del marchio nella capitale); due aperture del nuovo format “fast casual” Bomaki Rápido su Torino e Milano; lo sviluppo multicanale dell’offerta. Uno degli obiettivi del marchio è anche quello di ottimizzare e rafforzare il presidio delle principali piattaforme di food delivery quali Glovo, Just Eat, Deliveroo, Uber Eats e del servizio di prenotazione online e take away tramite il sito https://www.bomaki.it/. 

L’avvio dei tre nuovi ristoranti Bomaki prevede il lancio a fine febbraio del nuovo punto in Zona Navigli a Milano, la riapertura a inizio marzo in Zona Murazzi a Torino e le due novità su Roma con l’apertura a fine marzo in Zona Prati e a maggio a Ponte Milvio. È prevista poi la realizzazione di due Bomaki Rápido, concept studiato appositamente per i centri commerciali. Le nuove aperture saranno a fine marzo presso il centro commerciale di Torino Le Gru a Grugliasco e a fine ottobre nel nuovissimo centro di Cascina Merlata a Milano.

Gli obiettivi di sviluppo futuro del piano industriale sono sostenuti anche dal recente affiancamento ai soci fondatori (Giuseppe Grasso, Francesco Zambon e Jeric Bautista) di un gruppo di investitori supportati nell’operazione da Augens Capital e Bic Capital.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI