• Programmatic
  • Engage conference

21/06/2021
di Roberta Simeoni

Aua lancia la collezione SS21 di braccialetti con la campagna 'It’s time to live'. Firma Brainpull

Gli inediti pezzi della nuova linea di gioielli con gocce in vetro si ispirano alle più belle città d’Italia. La campagna, ideata e realizzata dall'agenzia, è distribuita off e online

Alcuni dei soggetti della campagna Aua

Alcuni dei soggetti della campagna Aua

Con la nuova campagna It’s time to live, Aua celebra il ritorno al movimento dopo l’inverno più lungo, il piacere dell’amicizia dopo l’isolamento, la bellezza della vita, il piacere dell’amore.

La spiaggia bianca di Mondello, il Cristo di Maratea, le meraviglie della Costiera Amalfitana e il fascino del Sulcis. Aua celebra le località italiane più belle con diciotto braccialetti colorati da legare al polso per ricordare i momenti più belli.

La campagna It’s time to live sottolinea la voglia di rinascita 

La campagna Aua SS21 è dedicata alla voglia di guardare il mondo da una prospettiva nuova e portarlo con sé. Voglia di spazi aperti per sentirsi grandi, diversi, belli e felici, liberi, completamente fuori. Fare insieme cose naturali, unirsi senza confondersi.

Partner di Aua per la campagna è Brainpull, l'agenzia che gestisce per l'azienda l'intera presenza digitale, che in questo caso è stata coinvolta per l'ideazione e realizzazione del concept.

Frutto del suo lavoro sono video, foto e lancio on e offline.

La collezione Spring Summer 2021 è fatta di colori ed è ispirata alle città italiane più belle tipicamente estive. Monopoli, Maratea, Procida, Cetara, Marzamemi, Acireale e altri: diciotto braccialetti dalle linee classiche con gocce in vetro lavorato a lume di diversi colori, ci saranno anche 7 modelli di argento, alternati con gocce di vetro che, per i colori, si ispirano ai mari e ai venti italiani.

Cos’è Aua e la svolta digitale

Le onde. Il suono del vento. La sabbia sotto i piedi. Il sorriso di nonno Francesco che osservava suo nipote da lontano mentre correva sulla spiaggia in cerca di avventure, tesori e piccoli trofei.

Francesco Morisco, fondatore di Aua, è quel bambino che raccoglieva vetrini per le spiagge pugliesi. Aua nasce per celebrare un legame e dare continuità a un ricordo, abbracciando tutti quei valori che erano gli stessi di suo nonno: amore per l’artigianalità, senso di condivisione, riconoscimento dei legami come priorità.

Il 2020 è stato per Aua un anno di grandi cambiamenti: la chiusura dei punti vendita fisici ha portato il fondatore a ripensare la natura stessa della vendita. Oggi l’agenzia di marketing Brainpull è partner del progetto: una sfida che è frutto di un comportamento evolutivo degli attuali modelli di impresa e manageriali. Una nuova avventura che punta al digitale, così nasce la nuova Aua.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI