• Programmatic
  • Engage conference

06/07/2020

Andrea Beltratti e Marco Formento entrano nel cda di Kellify

Nuovo board per la science company che studia l’impatto delle immagini sulle nostre emozioni

kellify.jpg

Kellify, la science company che studia l’impatto delle immagini sulle nostre emozioni, comunica la composizione del nuovo consiglio di amministrazione, che vede l’ingresso di Andrea Beltratti e Marco Formento quali Non Executive Director. Andrea Beltratti è attualmente Presidente di Eurizon Capital SGR SPA, la società di Asset Management del Gruppo Intesa Sanpaolo e Professore Ordinario presso l'Università Luigi Bocconi di Milano, dove ricopre anche il ruolo di direttore dell'Executive Master in Finance di SDA Bocconi School of Management. Dal 2010 al 2013 è stato Presidente del Consiglio di Gestione di Intesa Sanpaolo. Marco Formento è dal 2012 Senior Vice President of Digital di Condé Nast Italia con la responsabilità di sviluppare in digitale tutti i brand dell’azienda. Precedentemente è stato Global Digital Director in De Agostini Publishing tra Milano, Londra e Tokyo e Ceo della digital company de Il Secolo XIX dal 2001. Dal 1999 è stato, Global Digital Marketing Director di Avallain, una start-up multinazionale di e-learning con uffici centrali a Zurigo e San Francisco. “Mi sono sempre chiesto come esplorare in modo scientifico le preferenze degli individui”, commenta Andrea Beltratti. “Dopo trent'anni dal mio primo interesse per l'intelligenza artificiale ho la risposta: Kellify, attraverso la scienza, ha trovato la chiave per consentirci di captare trend e valori degli asset influenzati dal gusto, operazione particolarmente rilevante per le opere d'arte, il cui valore dipende interamente dall'interpretazione del valore estetico ed intellettuale prodotto dagli artisti. Spero di poter contribuire alla crescita dell'azienda mediante un confronto nelle appropriate sedi di governance su elementi strategici ed operativi.” Andrea Beltratti "Le aziende sanno bene quanto del loro vivere e sopravvivere dipenda dalla capacità di interpretare il flusso inarrestabile di immagini in cui vivono assieme ai loro clienti e stakeholder", spiega Marco Formento. "E non parlo solo del layer di comunicazione, ma del core stesso dell'azienda, ovvero della formulazione di prodotti e servizi. E le immagini, di un De Kooning, di una Toyota o di un social fan, sono per definizione sì seduttive ma terribilmente sfuggenti quando si tratta di soggiacere a una grammatica. È il terreno aperto delle valutazioni personali, anche illustri talvolta, ma non di meno del campo dove vive indisturbato il bias. Ora, per la prima volta, esiste il modo di rendere ragione di questo multiforme e cangiante tsunami di immagini nel quale viviamo, noi e le nostre aziende, e quindi di generare valore: Kellify”. Andrea Beltratti Francesco Magagnini guida il board di Kellify come Amministratore Delegato assieme al Chief AI Officer Fabrizio Malfanti, un board che ora "annovera ancora una volta manager di grandissimo standing come Andrea e Marco, con i quali condividiamo l’amore per il digital e la consapevolezza che ognuna delle nostre storie sarà in grado di contribuire alla visione impact di Kellify", dice il manager. Riconfermato quale non executive director Riccardo Bianco, che è anche recentemente entrato come seed consultant nello Stanford University Institute for Innovation in Developing Economies con l’obiettivo di formare i nuovi imprenditori nelle economie in via di sviluppo.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI