• Programmatic
  • Engage conference

28/01/2019
di Lorenzo Mosciatti

Wpp chiede a Martin Sorrell un rimborso di 170.000 sterline

La richiesta riguarda le spese personali che l'ex ceo della holding pubblicitaria ha addebitato ai conti della società

Wpp Group ha chiesto a sir Martin Sorrell di versare 170.000 sterline per saldare le spese personali che l'ex ceo della holding pubblicitaria ha addebitato ai conti della società. Secondo quanto scrive il Wall Street Journal, l’ex ceo di Wpp dovrà ripagare, tra le varie spese, un viaggio sulle piste da sci, una vacanza per la moglie e i figli, oltre a diversi oggetti comprati per il suo appartamento a New York. Sorrell ha già rimborsato Wpp con un assegno da 170.000 sterline, ma la holding ha chiesto all’ex ceo di saldare altre spese addebitate al gruppo. L’accusa di un utilizzo improprio di fondi della compagnia è stato il motivo che ha costretto lo scorso aprile Sorrell a dimettersi dalla guida di Wpp lasciando il gruppo inglese dopo 33 anni. Un mese e mezzo dopo, il manager è tornato protagonista del mercato della pubblicità annunciando la nascita di S4 Capital, una nuova realtà focalizzata su tecnologia, dati e contenuti. Nel giro di pochi mesi, S4 Capital ha acquisito la società digitale olandese Mediamonks (battendo tra l'altro la concorrenza proprio di Wpp)e il player del programmatic MightyMive. "Tutte le spese di Sir Martin Sorrell erano regolarmente valutate a approvate dal management di Wpp, dall'audit interno e dal board, ed erano sottoposte a revisione contabile ogni anno", ha detto un portavoce del manager, ricordando come Sorrell "nonostante sia ancora oggi uno dei primi 10 azionisti di Wpp sia concentrato nello sviluppo del progetto S4 Capital".

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI