• Programmatic
  • Engage conference

10/07/2018
di Simone Freddi

Martin Sorrell acquisisce MediaMonks: battuta la concorrenza di WPP

S4 Capital si aggiudica per 300 milioni di euro il controllo della società olandese, specializzata in contenuti digitali

Martin Sorrell ha messo a segno con la sua S4 Capital l'acquisizione della società di produzione digitale olandese MediaMonks, su cui aveva messo gli occhi anche WPP, il colosso della pubblicità da lui fondato e guidato fino alle clamorose dimissioni dello scorso aprile. Per comprare MediaMonks, S4 Capital avrebbe messo sul piatto qualcosa come 300 milioni di euro tra cash e azioni, superando la concorrenza, oltre che di WPP, anche di Accenture Interactive, secondo un articolo del Finantial Times. Proprio il braccio di ferro per l’acquisizione di MediaMonks ha acuito le tensioni tra Sorrell e la sua ex azienda, WPP: secondo alcune indiscrezioni la scorsa settimana gli avvocati di Wpp avrebbero scritto a quelli dell’ex ceo avvertendolo che con l’operazione MediaMonks avrebbe violato accordi di riservatezza stipulati prima della sua uscita dalla società, con il rischio di perdere la sua buonauscita in azioni da 20 milioni di sterline. Secondo quanto riportato dalla CNBC, MediaMonks ha un fatturato di circa 110 milioni di euro, con 11 uffici e 750 dipendenti. Fondata nel 2001, la società produce contenuti digitali, tra cui campagne pubblicitarie, cortometraggi, contenuti web e app e vanta tra i propri clienti realtà come Amazon, Google, Johnson & Johnson e Netflix. "Le radici di MediaMonks sono conficcate totalmente nei nuovi media, nei dati, nei contenuti e nella tecnologia. Le nostre prossime mosse consisteranno nel costruire ulteriormente questa piattaforma e nell'aggiungere significative analisi dei dati e acquisto di media digitali. La società sarà unitaria con MediaMonks come nucleo", sono le parole di Sorrell, riportate dal Guardian.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI