• Programmatic
  • Engage conference

03/03/2020
di Francesco Tempesta

Publicis Italia nella top 10 mondiale delle agenzie creative più premiate, secondo Warc

L'agenzia ottiene quest'anno il settimo posto al mondo e il terzo in Europa nella classifica delle sigle che hanno ricevuto più riconoscimenti a livello internazionale

L’edizione 2020 di WARC Creative 100, classifica che misura l’indice globale dell’eccellenza creativa nel mondo dell’advertising, ha designato Publicis Italia tra le prime 10 agenzie a livello globale. Grazie ai risultati ottenuti nei più importanti awards a livello internazionale, l’agenzia guidata da Bruno Bertelli e Cristiana Boccassini guadagna quattro posizioni rispetto all’anno scorso e si posiziona come la 7° agenzia al mondo e la 3° a livello europeo. Nello stesso report Publicis Worldwide, network di cui Bertelli è Global Chief Creative Director, si conferma al 9° posto come Top Agency Network. WARC Creative 100 è un ranking che definisce le campagne e le agenzie creative più premiate a livello internazionale assegnando un punteggio in base alle vittorie nell’ambito degli awards più rilevanti del mondo. I progetti firmati da Publicis Italia che hanno conquistato un posto nella prima metà della classifica dei 100 migliori lavori creativi al mondo sono "Hate Couture" e "Be a Follower" di Diesel,  campagne pluripremiate in diversi awards (London International Awards, Clio Awards, Cannes Lions, One Show, &AD). Tra le top 100 anche la campagna "Lessons for Good" di Leroy Merlin. Grazie agli ottimi posizionamenti ottenuti, Diesel conquista il 9° posto tra i 100 top brand del mondo. «Siamo orgogliosi di aver raggiunto questo incredibile risultato - commenta Bruno Bertelli, CCO Publicis Worldwide -. Essere nella top 10 delle agenzie più premiate al mondo testimonia l’eccellenza che abbiamo raggiunto in questi anni grazie alla dedizione dei nostri talenti e alla fiducia che i clienti ripongono in noi ogni giorno. Abbiamo scalato quattro posizioni in un anno e siamo fiduciosi di poter fare ancora meglio perché abbiamo il talento per farlo e clienti che credono in noi».

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI