• Programmatic
  • Engage conference

10/10/2019
di Alessandra La Rosa

Publicis Groupe, ricavi a +7% nei primi 9 mesi del 2019. L'Italia cresce del 6,1%

Positivi risultati per il gruppo nel nostro Paese, trainati dal new business. Cala però nel Q3 la crescita organica a livello globale: -2,7%, e la holding rivede le stime di chiusura d'anno

publicis-q3-2019-1.png

Crescono i ricavi di Publicis Groupe. La holding francese ha ufficializzato i dati della terza trimestrale 2018, evidenziando una crescita dei ricavi netti del 17,3%, a quota 2,57 milioni di euro. Cala però la crescita organica, -2,7%, al di sotto delle aspettative interne. Il gruppo soffre di tagli da parte di vari clienti sulla pubblicità tradizionale, soprattutto negli Stati Uniti: un trend che ha impattato più di quanto anticipato a luglio. La holding ha rivisto le sue stime di crescita organica per il 2019, portandole a un -2,5%. Di seguito i risultati del gruppo per regione. publicis-q3-2019 Quanto ai primi 9 mesi dell'anno, i ricavi hanno raggiunto quota 6,9 miliardi, in aumento del 7% rispetto a un anno fa. La crescita organica, nel periodo, si è attestata a un -1,4%. Di seguito i trend nelle varie regioni. publicis-q3-2019 Positivo il business in Italia. Nei primi 9 mesi dell'anno, la holding ha registrato nel nostro Paese una crescita del 6,1%, grazie al positivo impatto delle vittorie di nuovi incarichi. Vittorio Bonori-publicis groupe «La terza trimestrale mostra le due facce della nostra trasformazione, che non poteva essere più estrema. Da un lato, i costi della nostra transizione hanno avuto impatto sulla crescita organica a breve termine, con un Q3 negativo al di sotto delle nostre stime interne. Questo ci ha portato ad assumere un atteggiamento cauto e a rivedere le nostre aspettative di ricavi per quest'anno, ora fissate intorno al -2,5%. Dall'altro lato però, la nostra trasformazione sta iniziando a mostrare risultati concreti», ha commentato il Chairman e CEO di Publicis Groupe Arthur Sadoun, aggiungendo «continuiamo ad avere una forte spinta sul new business, il che dimostra l'attrattiva della nostra presenza sul mercato». «Ora più che mai, ci impegniamo a realizzare una crescita costante e robusti risultati attraverso una focalizzazione sull'esecuzione del nostro piano [di riorganizzazione]», ha concluso il manager.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI