• Programmatic
  • Engage conference

08/05/2019
di Caterina Varpi

Leo Burnett: Francesco Martini ECD a Torino e Emea Creative Lead su FCA

Martini sarà a capo del team creativo dell’agenzia di Torino e assumerà direttamente la responsabilità sul cliente FCA a livello Emea collaborando a sviluppare i progetti dell’agenzia e del network

Francesco-Martini.jpg

Nuovo ingresso nella sede di Torino di Leo Burnett: arriva Francesco Martini nominato Executive Creative Director dell'ufficio torinese e Emea Creative Lead su FCA. Martini sarà a capo del team creativo dell’agenzia di Torino guidata dal direttore generale Maurizio Spagnulo e assumerà direttamente la responsabilità sul cliente FCA a livello Emea collaborando a sviluppare i progetti dell’agenzia e del network. “Conosco Francesco da molti anni e apprezzo da sempre il suo lavoro e la sua empatia verso i clienti e i colleghi. Sono certo che contribuirà a sviluppare progetti rilevanti e soddisfare le alte aspettative a cui abbiamo abituato i nostri clienti”, dichiara Romeo Repetto, Ceo di Leo Burnett. “La nostra agenzia - aggiunge Maurizio Spagnulo - è sempre in corsa verso nuove sfide per brand con grandi ambizioni. Che si tratti di campagne pubblicitarie italiane o internazionali poco importa, gli obiettivi dei clienti sono i nostri obiettivi. E sono convinto che Francesco è la persona giusta per soddisfare queste aspettative grazie alla sua grande esperienza e l’entusiasmo che lo contraddistingue”. Laureato in Filosofia, Francesco Martini ha iniziato la sua carriera nel 2003 come copywriter proprio in Leo Burnett. Ha lavorato in Leagas Delaney, prima di approdare in Publicis. Qui è stato Direttore Creativo della sede di Roma negli ultimi 5 anni, lavorando su brand come Renault, Dacia, Burn (Coca Cola Company), Rai e Tampax. Ha vinto 5 leoni al Festival di Cannes e altri numerosi premi tra cui D&AD, Clio, Eurobest, Epica, LIA, New York Festival, ADCI e Radiofestival. “Sono felice di essere di nuovo in Leo Burnett dopo tanti anni. Entrambe le volte mi hanno offerto delle occasioni uniche: allora la possibilità di iniziare a fare il lavoro che sognavo, oggi quella di creare campagne globali per brand come Jeep e Fiat. Voglio sfruttarla al massimo”, conclude Martini.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI