• Programmatic
  • Engage conference

04/09/2019
di Simone Freddi

Gara media Tommy Hilfiger: Local Planet non partecipa

Il network di agenzie media indipendenti di cui fa parte Media Italia ha declinato l'invito della casa di moda statunitense. Per la pianificazione in Europa e Nord America restano in lizza tre strutture

Si restringe il campo delle agenzie media coinvolte nella gara aperta da Tommy Hilfiger durante l’estate per selezionare il suo nuovo partner per la pianificazione e l’acquisto di spazi pubblicitari sui media in Europa e in Nord America. Local Planet, il network di agenzie media indipendenti di cui fa parte anche Media Italia (Gruppo Armando Testa) ha infatti fatto sapere di aver declinato l’invito a partecipare. In precedenza, anche Essence (WPP) era uscita di scena, e dunque a contendersi l’incarico sarebbero MullenLowe Mediahub (Interpublis Group), Crossmedia e un team di Dentsu Aegis Network. L’incarico è attualmente gestito da una società parte proprio di Dentsu, Vizeum, che si occupa del cliente dal 2014. La decisione di declinare l’invito a partecipare alla gara di Tommy Hilfiger, che la casa di moda statunitense sta svolgendo con la consulenza di Media Sense, è stata presa dal board di Local Planet “per poter mantenere sempre al massimo sia il livello di servizio offerto clienti esistenti e contenere la partecipazione alle gare per non distrarre risorse preziose. Local Planet – si legge in una nota - è stata onorata dell’invito ed ha ringraziato Tommy Hilfiger, augurandosi che possano esserci altre opportunità in futuro”.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI