• Programmatic
  • Engage conference

15/02/2019
di Caterina Varpi

EY Yello, Jack Blanga è il nuovo Executive Creative Director

Va a rafforzare la squadra dell'agenzia, creando un anello di congiunzione tra mondo consulenziale, comunicazione e approccio digitale

Jack Blanga

Jack Blanga

EY Yello, la struttura creata da EY per andare incontro all’esigenza delle imprese di integrare strategie di business, dati, digitale e mondo della comunicazione (ne abbiamo parlato qui), si arricchisce dell’esperienza di Jack Blanga, che entra in agenzia con la carica di Executive Creative Director, e vince la gara di Bancomat per la brand identity aperta nella primavera dello scorso anno (ne abbiamo parlato qui). EY Yello, che conta clienti del calibro di Barilla, Beretta, Ferrero, Fincantieri, per citarne alcuni – continua a rafforzarsi sul mercato puntando soprattutto sulle competenze distintive e l’esperienza della proprie persone e sulla formazione. «EY Yello rappresenta un sfida nuova e particolarmente interessante. L'agenzia ha un'offerta particolare che unisce tre anime importanti: quella della comunicazione, della digital innovation e della consulenza di business - spiega a Engage Jack Blanga. - Questo è la naturale evoluzione della comunicazione. Grazie a queste caratteristiche, abbiamo avuto una buona risposta da parte dei clienti, con nuove acquisizioni e altre trattative avviate». Tra i progetti più recenti c'è quello legato a Bancomat, per cui EY Yello si è occupata dell'operazione di rebranding. Il pitch vinto dall'agenzia riguardava la valorizzazione del brand della società, il posizionamento e il lancio di alcuni prodotti in chiave digitale e con nuove funzionalità di pagamento. La società ha deciso di rinnovare la propria brand identity, dopo la recente trasformazione da Consorzio a Società per Azioni. A breve, per EY Yello, ci saranno probabilmente nuovi ingressi nel team: «Stiamo lavorando molto grazie al buon riscontro che abbiamo presso i clienti e presto la nostra squadra crescerà con nuovi talenti», conclude Blanga. «Diamo il benvenuto a Jack Blanga all’interno del network EY. – dichiara Fabio Dotti, Partner EY - EY Yello potrà contare su una professionalità d’eccellenza capace di valorizzare il brand delle imprese che ci hanno scelto, e che ci sceglieranno, con innovative attività di advertising, digital experience, piattaforme di comunicazione, organizzazione di eventi multicanale, nuove metodologie di PR e media relation e CRM». EY Yello, che vanta un’esperienza ultratrentennale cross market maturata dalle società acquisite Italia Brand Group e Neri Wolff, è nata, infatti, con la missione di trasformare l’approccio alla customer centricity dei clienti EY, intercettando tutti i punti di contatto tra marca e mercato per convertirli in opportunità di comunicazione e business transformation. EY Yello opera nelle sedi di Milano, Roma, Torino e Bologna. Grazie anche al sostegno del network internazionale di EY, EY Yello ha progetti attivi in altri paesi come Francia, Portogallo, UK e Medio Oriente. Jack Blanga, che vanta un’esperienza ventennale nel mondo della comunicazione, avendo lavorato in precedenza in TBWA\Group, Leo Burnett, FullSIX, JWT, Meloria, su clienti quali Nintendo, Alfa Romeo, The Coca-Cola Company, Heineken, Kimberly-Clark, guiderà l’area creativa, composta da oltre 30 professionisti con competenze differenti, specifiche e integrate tra loro, favorendo l’integrazione dell’anima analogica e di quella digitale del processo di comunicazione, con l’obiettivo di offrire ai clienti attuali e futuri progetti sempre più efficaci e capaci di portare valore economico alle imprese.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI