• Programmatic
  • Engage conference

15/04/2020

Coronavirus, Omnicom Group annuncia le misure per affrontare la crisi

Il gruppo pubblicitario ricorrerà a licenziamenti, tagli salariali e cassa integrazione per contenere i costi. Il Ceo Wren rinuncerà al proprio stipendio fino a settembre

Dopo WPP, Publicis Group e Dentsu Aegis Network, anche Omnicom Group annuncia misure straordinarie per fronteggiare la crisi causata dalla pandemia di Covid-19. In una nota rivolta ai 70mila dipendenti del gruppo, il Ceo John Wren ha comunicato che sarà ridotto il personale, saranno tagliati i salari e si farà ricorso alla cassa integrazione. Anche i vertici aziendali faranno dei sacrifici: il management ridimensionerà di un terzo il proprio stipendio mentre lo stesso Wren rinuncerà alla sua paga fino alla fine di settembre. Il Ceo ha sottolineato che Omnicom ha limitato il numero di esuberi ricorrendo alla cassa integrazione dove possibile, precisando che “con poche eccezioni” sono state bloccate tutte le nuove assunzioni, sono stati congelati i salari ed è stato ridotto il numero di collaboratori esterni. Nel comunicato si legge inoltre che si stanno ricollocando i dipendenti dalle unità di business ferme a quelle più attive, inclusa Omnicom Health Group. Il Gruppo eliminerà inoltre i costi discrezionali e spese di capitale, incluse quelle legate alla partecipazione in eventi di settore e di consegna dei premi.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI