• Programmatic
  • Engage conference

12/03/2020

BIP compra il 100% Vidiemme e cresce nelle soluzioni tecnologiche web e mobile

La multinazionale di consulenza controllata dal fondo Apax, di cui è ceo Fabio Troiani, si assicura il controllo dall'azienda milanese guidata Luca Valsecchi

Fabio Troiani

Fabio Troiani

Cambia di proprietà per Vidiemme, la società che sviluppa progetti di digital innovation in ambito web, mobile e nuove tecnologie, operativa anche a San Francisco con la controllata VDM Labs. A rilevare il 100% della società italiana è BIP, la multinazionale di consulenza con headquarter a Milano controllata dal fondo Apax. Obiettivo dell’operazione, si legge in una nota, è quello di "arricchire ulteriormente l’offerta di BIP grazie alle competenze in termini di innovazione di Vidiemme, che contribuiscono al completamento dell’offerta integrata end to end: dalla consulenza di BIP all’experience sesign con Sketchin, la società del gruppo leader nel design thinking, fino allo sviluppo di soluzioni tecnologiche web, mobile e di frontiera di Vidiemme". La presenza a San Francisco consentirà inoltre a BIP di proporre progettualità non ancora presenti sul mercato italiano e di sperimentare con le aziende le potenzialità delle tecnologie future applicate a specifici ambiti e business. Vidiemme, che conta su uno staff di 100 dipendenti e dichiara un fatturato in aumento (leggi qui l'articolo di Engage sui risultati della società), manterrà la propria identità aziendale, agendo in stretta sinergia con gli altri protagonisti del processo di offerta del gruppo. Vidiemme risulta inoltre tra i migliori 20 Representative Global Vendors di Gartner per il Conversational AI. “La scelta di un partner all’avanguardia in termini di innovazione come Vidiemme è stata fortemente voluta e appoggiata perché rappresenta per BIP il completamento di un’offerta end to end digitale, fondamentale per il nostro piano di crescita e per rafforzare il posizionamento del Gruppo quale eccellenza italiana nel mondo”, commenta Fabio Troiani, amministratore delegato di BIP. “Questa acquisizione porta a compimento il percorso che ci ha visti evolvere negli anni da software house a technology advisor, con un approccio sempre più consulenziale: la tecnologia e l’innovazione che offriamo hanno un valore più ampio della semplice implementazione di soluzioni digitali. Far parte di un gruppo come Bip ci permette di aumentare ulteriormente questo valore e dare un segnale forte ai nostri clienti e al mercato”, prosegue Luca Valsecchi, fondatore e amministratore delegato di Vidiemme.  

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI