• Programmatic
  • Engage conference

28/09/2020
di Lorenzo Mosciatti

Ecco quali sono i migliori e-commerce italiani

L'Istituto tedesco qualità e finanza e la Repubblica premiano i migliori siti per fare shopping d'Italia

migliori-ecommerce-2020.jpg

Il commercio online è un settore in grande crescita e sta diventando un’opzione sempre più preferita dagli italiani. Difatti anno dopo anno, il giro di affari del commercio elettronico sta crescendo a discapito dello shopping nei negozi fisici.

Questo sta portando alla luce sempre maggiori realtà del web, perché alle grandi catene di negozi, che hanno spostato parte della loro attività proprio online, si sono affiancati tanti nuovi e-commerce.

Lo shopping online aumenta così le possibilità degli acquirenti, anche perché viene meno il fattore geografico. Non è più importante sapere quali attività sono vicino a casa, con gli e-commerce possiamo fare compere non solo in ogni attività italiana, possiamo fare acquisti anche all'estero senza alcuna difficoltà.

Oggi però ci soffermiamo sul mercato italiano, perché sono state pubblicate le classifiche che decretano quali sono i migliori e-commerce italiani. Almeno secondo l'ITFQ, l'Istituto tedesco qualità e finanza, un ente che si occupa di analizzare alcuni dei principali mercati europei del commercio elettronico e di valutare i loro e-commerce. L'ITFQ ha in ogni paese ha un media partner con cui collabora per stilare le classifiche e pubblicarle. Nel caso italiano è la Repubblica che pubblica i risultati sia sul sito web sia nell'inserto Affari & Finanza.

I parametri di selezione dei siti

L'Istituto tedesco qualità e finanza ha dei requisiti per decidere quali siti prendere in considerazione per la sua analisi. I siti devono essere in italiano, devono avere la sede fisica e fiscale nel nostro paese e avere un traffico di almeno 10.000 utenti al mese. Questi parametri determinano già una selezione significativa del mercato. La cifra di siti in lizza però rimane comunque molto alta: quest'anno l'ITFQ ha infatti preso in considerazione oltre 5.000 siti.

Gli esperti dell'Istituto tedesco qualità e finanza si sono occupati di fare una prima selezione di siti e hanno deciso quali siano i 500 migliori e-commerce d'Italia. L'analisi è stata realizzata basandosi sui parametri che un acquirente usa - o dovrebbe usare - quando decide di fare gli acquisti su un sito. Questi parametri sono stati identificati e suddivisi in diverse 5 aree d'analisi: Funzionalità e ricerca, Presentazione del sito e dei prodotti, Fiducia e sicurezza, Acquisto e consegna e Servizio e comunicazione.

Il lavoro dei tecnici però è stato decisivo solo nella prima selezione, perché per assicurare risultati attendibili e che rispecchiassero il vero gradimento dei siti, l'ITFQ ha coinvolto i clienti finali.

migliori-ecommerce-2020-1.jpg

I criteri per definire le classifiche dei migliori siti di shopping

L'Istituto tedesco qualità e finanza ha infatti condotto delle interviste a oltre 350.000 acquirenti per raccogliere quanti più dati possibili. L'obiettivo dell'istituto è quello di unire all'analisi tecnica tutti quegli aspetti legati all'esperienze di acquisto dirette della clientela. Entrambi i criteri di valutazione, prima quelli tecnici, poi quella della clientela, hanno determinato un punteggio che ha pesato allo stesso modo sulla valutazione finale. Quindi il punteggio del test svolto dagli esperti e il punteggio della soddisfazione dei clienti hanno avuto la stessa importanza nello stabilire la valutazione finale di ogni sito.

Dopo aver dato i punteggi, i siti sono stati divisi tra 11 macrocategorie che a loro volta erano suddivise in ben 63 settori del commercio elettronico. La suddivisione dei siti nella loro categoria di appartenenza ha così mostrato quali fossero le attività vincitrici del riconoscimento “Migliori e-commerce d'Italia - No.1 nel settore d'appartenenza”.

L'Istituto tedesco qualità e finanza ha però assegnato anche un secondo riconoscimento a tutti i siti di valore di ogni categoria. Per farlo ha calcolato la media delle valutazioni di tutti i siti del settore. I siti che avevano una valutazione superiore alla media di settore hanno ricevuto il riconoscimento “Migliori e-commerce d'Italia - Top nel settore d'appartenenza”.

Le classifiche finali dell'Istituto tedesco qualità e finanza

L'Istituto tedesco qualità e finanza ha come media partner La Repubblica - Affari&Finanza. Sul numero di luglio dell'inserto economico del quotidiano, sono state pubblicate le classifiche complete, mentre sul web potete trovarle sul sito ufficiale dell'istituto.

È molto interessante andare a vedere le classifiche complete e tutte le categorie, non solo per scoprire i punteggi assegnati ai siti di cui ci affidiamo abitualmente ma anche perché è un'ottima opportunità per scoprire nuovi siti molto validi che fin ora avevamo ignorato o addirittura di cui non avevamo mai sentito parlare. Difatti, tra grandi catene come Mediaworld, Ovs, Calzedonia o Lavazza, in classifica sono giunte anche piccole realtà che sono riuscite ad emergere grazie a una qualità del servizio e a un'attenzione e assistenza della clientela eccellente.

Un esempio è nella categoria Accessori per la casa, con DottorGadget che si classifica primo per il secondo anno consecutivo. Ma sorprese di questo tipo le possiamo trovare anche in molti altri settori.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI