• Programmatic
  • Engage conference

09/09/2021
di Andrea Di Domenico

Airplay Control lancia SpotCheck, piattaforma per il monitoraggio e la post-valutazione della pubblicità

L’azienda specializzata in tecnologie per il media monitoring espande la propria offerta al mercato dell’advertising

SpotCheck_logo2.jpg

Airplay Control, l’azienda specializzata nel monitoraggio dei media che dal 2016 è partner per l'Italia della britannica Radiomonitor (leader internazionale nelle classifiche dei brani più ascoltati alla radio), estende la propria offerta al mercato pubblicitario con SpotCheck.

La nuova piattaforma, che sarà ufficialmente distribuita dalla società di cui è Ceo e Founder Mauro Naccarato a partire da ottobre, combina il monitoraggio, la certificazione e la post valutazione delle campagne pubblicitarie in onda su oltre 350 radio e tv italiane e migliaia di emittenti estere.

SpotCheck, ci spiega Airplay Control, nasce con l’obiettivo di rendere più efficiente e trasparente il processo di controllo e misurazione dell’advertising sul mezzo radiofonico e televisivo, attraverso un unico software con interfaccia grafica semplice e intuitiva. La gamma di potenziali utilizzatori a cui si rivolge è vasta, includendo agenzie, centri media, concessionarie, inserzionisti, editori, associazioni di categoria e chiunque altro necessiti di tali informazioni.

Come funziona SpotCheck

Il funzionamento di SpotCheck si basa sulla infrastruttura tecnologica di monitoraggio di Airplay Control, in grado di rilevare in maniera continuativa un considerevole numero di emittenti da più fonti in ridondanza e da diverse postazioni distribuite sull’intero territorio nazionale.

La tecnologia impiegata per il riconoscimento automatico delle campagne è basata esclusivamente sui cosiddetti Acoustic Fingerprints e garantisce la rilevazione di tutti gli spot pubblicitari per singolo soggetto senza l’adozione di metadati esterni o watermark incorporati nei file, con una percentuale di errore prossima allo zero.

Direttamente online e da qualsiasi dispositivo fisso e mobile, SpotCheck consente di effettuare complesse e precise analisi dei dati, organizzando i risultati per punti ora, per settimana, per flight, per canale, per editore, per concessionaria, per fascia oraria, evidenziando per ogni break pubblicitario anche il numero di annunci e le relative durate.

SpotCheck rileva e certifica in tempo reale l’emesso pubblicitario di tutti i canali radiofonici e televisivi nazionali, della gran parte dei territoriali e dei principali della piattaforma Sky, offrendo ai propri utenti l’ascolto delle registrazioni audio di ciascun passaggio rilevato (ove consentito) e il confronto grafico tra la forma d’onda audio dello spot originale e quella corrispondente alla messa in onda.

Grazie ad un’accurata analisi comparativa tra i dati rilevati dall’azienda e il calendario pianificato dal cliente, SpotCheck consente di esaminare la corretta programmazione degli spot nelle date e negli orari concordati, di controllare la percentuale di rotazione dei singoli soggetti e di verificare tutte le eventuali discrepanze rispetto agli accordi intrapresi con le singole emittenti.

Dal monitoraggio alla post-valutazione 

Oltre al monitoraggio degli spot, con SpotCheck è possibile misurare l’efficacia di una campagna televisiva e i suoi effetti anche in termini di GRP, copertura netta, frequenza media e altri importanti indicatori, su target groups definiti liberamente dall’utente in base alle categorie sociodemografiche rilevate da Auditel.

La post valutazione delle campagne televisive verrà effettuata su fonte audience Auditel mediante la piattaforma AdvantEdge, distribuita in Italia dalla software-house Memis, analizzando i dati di ascolto per punti ora degli spot effettivamente trasmessi e rilevati dal sistema di acoustic fingerprinting.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI