• Programmatic
  • Engage conference

09/01/2019
di Rosa Guerrieri

MoPub, inventory più sicure grazie a un accordo con Pixalate e DoubleVerify

La nuova partnership è volta a ridurre il traffico non-valido e le frodi pubblicitarie in-app all'interno dell'inventory dell'ad exchange

MoPub, l'ad exchange mobile di Twitter, ha annunciato di aver siglato un accordo con Pixalate e DoubleVerify, volto a ridurre il traffico non-valido e le frodi pubblicitarie in-app all'interno della sua inventory. Il fenomeno dell'ad fraud è in crescita nell'ambiente mobile, in particolare nel mondo in-app, dove si stima sia costato al mercato circa 5 miliardi di dollari nel 2018. L'integrazione con Pixalate e DoubleVerify comporta il controllo dei segnali di traffico e il blocco delle richieste di bid non valide in tempo reale e in pre-bid, e l'analisi delle attività post-bid per aiutare gli editori a migliorare la qualità del loro traffico. Per individuare il traffico non valido, sono svariati i segnali utilizzati: tra di essi ci sono i tassi di viewability, il posizionamento sugli app store, il numero di download, la quota di mercato, il contenuto dell'app, la user experience, le possibilità pubblicitarie, e altri indicatori di General invalid traffic (GIVT) e Sophisticated invalid traffic (SIVT). Secondo l'head of product di MoPub Boris Logvinskiy, l'accordo con le due società rappresenta un passo cruciale per eliminare le frodi pubblicitarie sull'ad exchange: «Fornitori accreditati dal MRC come Pixalate e DoubleVerify offrono l'esperienza, la tecnologia, l'integrità di dati e il servizio necessari per aiutarci a mantenere un exchange pulito per i migliaia di miliardi di chiamate pubblicitarie che gestiamo».

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI