• Programmatic
  • Engage conference

04/09/2018
di Cristina Oliva

Wpp, più ombre che luci nella prima trimestrale dell'era Mark Read

Il nuovo Ceo: "Il mio obiettivo sarà quello di ridare forza all'azienda e portarla a una crescita più forte e sostenibile"

Ricavi in calo del 2,1% nei primo semestre del 2018 per Wpp Group a quota 7,5 miliardi di sterline (pari a 8,3 miliardi di euro). A pari perimetro, esclusi i movimenti valutari e l'impatto di acquisizioni e cessioni, il fatturato sale però del 2,4%. A evidenziarlo è Mark Read, appena nominato Chief Executive Officer della società, nel comunicato stampa relativo ai dati di bilancio. "Il secondo trimestre del 2018 è stato il primo trimestre di crescita organica per Wpp dal Q1 2017. La società ha inoltre ottenuto ottimi risultati in termini di vincita e mantenimento del business in questo periodo". L’utile netto ante imposte di Wpp è quindi sceso del 7,4% a 735 milioni di sterline. Il mercato ha accolto negativamente i risultati, con il titolo che è arrivato a perdere il 6% nelle contrattazioni di oggi alla Borsa di Londra. Più nello specifico, il Nord America, il mercato più rilevante per il Gruppo, segna una performance deludente con un calo organico superiore al 3% nel corso del secondo trimestre (Read ha annunciato l'intenzione di intervenire per riorganizzare le attività nella regione) mentre l'Europa cresce del 3,9%, grazie ai buoni risultati di Germania, Italia, Danimarca, Francia, Grecia, Portogallo, Spagna e Svezia. "Abbiamo concentrato i nostri sforzi sulla fornitura di soluzioni integrate più efficaci da offrire clienti e, grazie alle gare, abbiamo incrementato il business con clienti quali Adidas, Hilton, Mars, Mondelez, Shell e T-Mobile", ha sottolineato Mark Read. Il nuovo ceo ha poi parlato delle operazioni attivate dal gruppo nell'ultimo periodo: "Abbiamo esaminato la nostra offerta e iniziato a focalizzare il nostro portafoglio attraverso 15 cessioni, tra cui Globant e AppNexus, generando entrate per 676 milioni di sterline nel corso di quest'anno, fatto che rafforzerà anche il bilancio e migliorerà il debito netto medio". Dopo aver accennato alle iniziative pensate per semplificare l'organizzazione e rendere più facile la gestione per i clienti, Read parla del suo nuovo ruolo: "In qualità di amministratore delegato, il mio obiettivo sarà quello di ridare forza all'azienda e portarla a una crescita più forte e sostenibile. La nostra revisione della strategia è in corso".

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI