• Programmatic
  • Engage conference

29/06/2021
di Teresa Nappi

Studenti.it si conferma punto di riferimento in occasione della Maturità 2021

Dalle mappe concettuali ai podcast, il brand Mondadori ha proposto migliaia di contenuti online. E intanto registra un record su TikTok: 7 milioni di visualizzazioni e 3 milioni di like nelle settimane d’esame

Maturità 2021 - Studenti.jpg

Anche quest’anno Studenti.it si è confermato punto di riferimento per le ragazze e i ragazzi impegnati negli esami di maturità, mettendo a disposizione tutte le risorse necessarie per affrontare e superare la sfida: contenuti didattici, riassunti, mappe concettuali, guide e approfondimenti curati dai docenti, ma anche podcast con audio pillole per velocizzare il ripasso, un canale Youtube e gruppi dedicati su Facebook e Telegram.

Il brand del Gruppo Mondadori - scelto dalla community anche come piattaforma su cui condividere opinioni, dubbi e aspettative a partire da indagini e sondaggi - ha, infatti, continuato a supportare gli studenti lontani dai banchi con un’ampia offerta di materiali sul proprio sito web e sui canali social, confermandosi tra i leader nel segmento education con 5 milioni di utenti unici al mese (fonte: Comscore, aprile 2021).

I contenuti di Studenti.it più cliccati

Provati da un anno e mezzo di DAD e dal rush finale di verifiche e interrogazioni, i maturandi hanno trovato ancora una volta nei contenuti digitali un aiuto indispensabile per il ripasso in vista della prova d’esame.

A confermarlo è stata l’indagine condotta alla vigilia della maturità da Studenti.it su un campione di 40.000 ragazzi: il 50% di loro ha dichiarato di trovare estremamente utili i riassunti, seguiti dalle mappe concettuali (25%), dagli approfondimenti (14%) e dai video (9%).

Ad aggiudicarsi il record di click sono stati, però, i podcast, che nel solo mese di maggio hanno fatto registrare più di 165.000 download, per un totale di oltre 1,2 milioni di download sul canale del brand.

La community di Studenti.it sui social

Tra le tante difficoltà riscontrate a fine anno, la più grande riguardava proprio la preparazione dell’esame: non a caso, secondo un recente sondaggio lanciato da Studenti.it, l’80% dei ragazzi non si sentiva sufficientemente preparato o temeva di avere lacune a causa della didattica a distanza.

Gli esami, però, sono andati meglio del previsto e a dirlo sono le testimonianze raccolte sui canali social del brand, diventati un vero e proprio punto di ritrovo e di confronto per tutti i maturandi: “Il mio esame è andato bene. Ero emozionata, avevo studiato tanto e mi è sembrata una passeggiata”, scrive Veronica. "Ragazzi è andata! Un'emozione indimenticabile, in bocca al lupo ai prossimi!”, le fa eco Desiree.

Dai riassunti di Letteratura alle spiegazioni di matematica, dalle schede di Inglese alle curiosità scientifiche, dai consigli pratici per aiutare la memoria e la concentrazione alle dritte per contrastare l’ansia da prestazione, la maturità si conferma, quindi, sempre più social e digitale.

Record su TikTok

Presente su tutti i principali social network con una fanbase di 910.000 utenti (fonte: Shareablee e TikTok, giugno 2021), nelle settimane delle prove d’esame Studenti.it ha registrato un successo senza precedenti su TikTok. Per la prima volta, infatti, lanciando gli hashtag #imparacontiktok, #imparacontiktokitalia e #maturità2021, anche il popolare social network ha raccolto attorno a sé gli studenti alle prese con gli esami di Stato.

Grazie alla qualità e all’immediatezza delle video pillole didattiche, oltre che alla simpatia e alla spontaneità dei giovani creators, il canale di Studenti.it ha ricevuto una vera e propria pioggia di adesioni, superando i 310.000 followers e ricevendo più di 3 milioni di like, per un totale di 7 milioni di visualizzazioni.

Un impegno, quello del team Studenti.it, che non si fermerà neppure nei mesi estivi: i TikTok creators del brand continueranno, infatti, a fare compagnia ai ragazzi, con tanti nuovi contenuti pensati per supportarli sia nella scelta del percorso universitario che in vista del ritorno tra i banchi di scuola. 

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI