• Programmatic
  • Engage conference

08/06/2021
di Andrea Salvadori

Skuola.net, ricavi e audience in forte crescita. Sbardella: «Dal media alle ripetizioni, sempre più leader nell'EdTech»

La piattaforma di riferimento del settore educational amplia il target anche agli adulti, registra un fatturato in crescita del 190% per il marketplace delle ripetizioni e punta nel 2021 ad un giro d’affari di 3 milioni

Marco Sbardella, Co-founder, Head of Marketing & Business Development di Skuola Network

Marco Sbardella, Co-founder, Head of Marketing & Business Development di Skuola Network

Audience e giro d’affari in forte crescita, un aumento della penetrazione tra il target adulto e nuovi investimenti nel machine learning per Skuola.net, il media e la piattaforma EdTech di riferimento per gli studenti italiani. A spiegarne a Engage i risultati e i prossimi obiettivi è Marco Sbardella, Co-founder, Head of Marketing & Business Development di Skuola Network. 

«Non vi è dubbio che la pandemia, oltre ad accelerare il processo di digitalizzazione della società italiana, ha posto una grande attenzione sul tema dell’istruzione, mai messa così a dura prova come nei mesi del lockdown e della Dad. Lo certificano anche i numeri di Skuola.net: la scorsa primavera, quando il Covid ha di fatto bloccato l’Italia, abbiamo raggiunto i 10 milioni di accessi unici al mese, contro i 6 milioni registrati alla fine del 2019. Il nostro patrimonio di user generated content è stato letteralmente preso d’assalto dagli studenti rimasti a casa a causa della didattica a distanza. Anche in seguito, nonostante la ripresa dell’attività didattica in parte in presenza, ci siamo stabilizzati sugli 8 milioni. Così oggi, oltre che dagli studenti che vanno dalla scuola secondaria all’università, Skuola.net è diventata una piattaforma utilizzata anche da famiglie e docenti, un target che abbiamo conquistato nei mesi più duri della pandemia e che poi non ci ha più lasciato. Una novità importante per noi anche dal punto di vista commerciale, perché ci permette di diversificare ulteriormente il nostro parco investitori».

I risultati sono stati molto positivi anche per un altro progetto strategico del mondo Skuola.net, il marketplace delle ripetizioni (sia fisiche sia online) il cui fatturato è aumentato del 190% negli ultimi mesi rispetto allo scorso anno. «Ha pagato la nostra esperienza nella formazione a distanza, in grado di soddisfare una domanda che nei mesi del Covid-19 è letteralmente esplosa. L’offerta di Skuola.net | Ripetizioni oggi copre più di 1.000 materie, oltre 5.000 città e si basa sul lavoro di circa 30.000 tutor verificati, dando anche a tanti studenti e docenti la possibilità di guadagnare mettendo a frutto il proprio percorso didattico e la propria esperienza». 

Di fatto Skuola.net è uscita dai mesi della pandemia con un’offerta sempre più articolata. Non più dunque solo un media ma una vera e propria piattaforma tecnologica educational che offre servizi di utilità al target dei ragazzi parlando però anche con i genitori, con le famiglie. Tutto questo si è tradotto in aumento degli introiti. «Abbiamo chiuso il 2020 con un fatturato di 2,5 milioni di euro, in crescita rispetto ai 2,1 milioni del 2019, e ora contiamo di continuare ad incrementare il business con l’obiettivo di tagliare a fine anno il traguardo dei 3 milioni di euro», dice Sbardella. «In questi mesi tante aziende hanno investito per la prima volta sulle nostre piattaforme, in particolare per comunicare i progetti di social corporate responsability. Sono arrivati clienti dal mondo del finance, degli OTT, dell’healthcare, delle telco e del tech».

ripetizioni-skuola.JPG

Bene pure la pubblicità, di cui si occupa la concessionaria Mediamond: «Cresciamo a doppia cifra, con risultati brillanti in particolare da parte della divisione che si occupa della creazione di progetti speciali per le aziende». Un business gestito sempre da Mediamond ma che può contare anche sul lavoro di Massimo Maiorana , Head of Sales & Partnerships di Skuola.net, e sul ruolo da vera agenzia di comunicazione che la società porta avanti ormai da alcuni anni: «Skuola.net opera sul mercato anche come agenzia specializzata sul target giovani, ci occupiamo di progetti di storytelling per i brand, unendo le potenzialità di un media proprietario del livello di Skuola.net con le opportunità offerte dai vari social, sia in termini di audience sia di talent. Grazie a una serie di accordi siamo in grado di trovare i profili giusti per ogni brand e ogni budget, guidando il processo creativo e amplificando la portata dei contenuti oltre le fanbase dei singoli talent, proprio grazie alla trasversalità di Skuola.net. Senza dimenticare contesti più tradizionali, come il mondo dell’informazione e quello delle istituzioni, grazie a un team editoriale di giornalisti, un ufficio stampa e un’area di ricerca integrati».

Guardando al futuro, Skuola.net intende continuare a investire nell’intelligenza artificiale, per valorizzare sia i servizi che propone al mercato sia i contenuti editoriali: «Nel settore delle ripetizioni - conclude Sbardella - già oggi grazie alle nuove tecnologie siamo in grado di individuare per ogni studente il tutor più adatto alle sue esigenze. Dal punto di vista editoriale, invece, il machine learning ci permette di migliorare la qualità dei contenuti che proponiamo e di profilare in modo sempre più preciso gli studenti che ci seguono, con tutti i vantaggi che ne derivano anche sul fronte commerciale».

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI