• Programmatic
  • Engage conference

04/09/2019
di Lorenzo Mosciatti

Mediaset, via libera dei soci alla holding MediaForEurope

A favore del riassetto si è espresso il 78% dei presenti, dunque più dei due terzi necessario per l’approvazione del progetto, mentre il 21% ha espresso voto contrario

L’assemblea degli azionisti di Mediaset ha approvato il riassetto annunciato a inizio giugno che prevede la fusione del gruppo con la controllata spagnola e la nascita della holding MediaForEurope. A favore del riassetto si è espresso il 78% dei presenti, dunque più dei due terzi necessario per l’approvazione del progetto, mentre il 21% ha espresso voto contrario. Esce sconfitta dal voto assembleare Vivendi, che aveva annunciato il suo voto contrario alla fusione. Vivendi ha ottenuto dal Tribunale di Milano il via libera alla partecipazione all’assemblea con il suo %, ma il consiglio di amministrazione di Mediaset ha poi respinto la richiesta di Simon Fiduciaria, a cui è stato conferito dal gruppo francese un ulteriore 19,94% delle azioni Mediaset, di prendere parte ed esercitare il proprio voto in assemblea. Una scelta biasimata duramente da Vivendi prima del voto con una nota. "L'assemblea straordinaria degli azionisti di Mediaset che si tiene oggi è illegale perché il suo consiglio di amministrazione ha impedito a Simon Fiduciaria di votare, basandosi su un'interpretazione della legge italiana sui media che è contraria ai trattati Ue. Vivendi farà ricorso a qualsiasi strumento legale in tutte le giurisdizioni e i tutti i paesi rilevanti per contestare la legalità della nuova struttura di operazione proposta, sia in base alle leggi nazionali che a quelle europee".

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI