• Programmatic
  • Engage conference

22/07/2020
di Andrea Salvadori

Snapchat, ricavi a +17% ma la crescita rallenta a causa del Covid

La società registra ricavi migliori delle attese del mercato ma delude gli analisti sul fronte del numero degli utenti attivi quotidiani

evan-spiegel.jpg

Snap chiude il secondo trimestre dell’anno con ricavi migliori delle attese del mercato ma delude gli analisti sul fronte del numero degli utenti attivi quotidiani.

Il fatturato della capogruppo di Snapchat è stato da aprile a giugno pari a 454,2 milioni di dollari, in crescita del 17% rispetto al secondo trimestre 2019, mentre il consensus si aspettava ricavi pari a 441,6 milioni. Il trend di crescita è stato molto meno marcato rispetto all’andamento nel primo trimestre, quando la società aveva registrato un incremento del giro affari del 44%.

D’altronde, da marzo il mercato ha subito i contraccolpi economici della diffusione del Coronavirus e del lockdown imposto dalle autorità governative, che se da un lato ha determinato un aumento della fruizione delle piattaforme digitali, dall’altro ha provocato una drastica diminuzione degli investimenti pubblicitari delle aziende.  Gli inserzionisti che sono stati particolarmente colpiti in questi mesi, ha spiegato il direttore finanziario Derek Anderson, sono quelle aziende che fondano il loro business sull’interazione di persona, come i ristoranti, i luoghi di intrattenimento, i rivenditori fisici e i servizi di ospitalità.

Effetti negativi che proseguiranno anche nel trimestre in corso, tanto che Snap ha deciso ancora di non rilasciare previsioni sul periodo.

Snap ha quindi posto fine al trimestre con una perdita netta adjusted di 9 cent per azione, pari a 396 milioni di dollari, in peggioramento rispetto al rosso di 254 milioni dello stesso trimestre del 2019.

Utenti in aumento ma meno del previsto

Gli utenti attivi quotidiani di Snapchat sono stati 238 milioni, in aumento del 17% (nel primo trimestre la crescita era stata del 20%), mentre gli analisti si aspettavano 239,1 milioni.

Positivo il trend degli spettatori di Snapchat Show, il contenitore dedicato all’intrattenimento video: il numero medio giornaliero di utenti che guardano Snapchat Show nell’app è aumentato di oltre il 45% su base annua nel secondo trimestre.

Snap è la prima grande tech company a presentare i dati di bilancio del periodo e infatti la Silicon Valley e Wall Street attendevano i risultati della società fondata da Evan Spiegel per una prima valutazione della salute del settore della pubblicità digitale.

Un bilancio che, a guardare l’andamento del titolo in Borsa, pare non essere stato molto apprezzato dal mercato: negli scambi successivi alla chiusura di Wall Street, le azioni di Snap hanno perso il 6%.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI