• Programmatic
  • Engage conference

09/07/2019
di Lorenzo Mosciatti

Elodie Binard nuova Country Manager di alfemminile in Italia

In programma la creazione di un team europeo dedicato alla creazione di video originali

Elodie Binard

Elodie Binard

Elodie Binard continua la sua carriera all’interno di alfemminile e ne diventa Country Manager in Italia. Entrata nel 2017 in Aufeminin, società controllata dal broadcaster francese Tf1, Elodie Binard ha iniziato come Programmatic Manager in Italia acquisendo successivamente la responsabilità di tutto il Sud Europa. Subentra nell'incarico a Flore Pilzer, promossa nel frattempo al ruolo di Managing Director International Europe e Latam di Aufeminin Group. Il compito che spetta alla manager nei prossimi mesi sarà, si legge nella nota stampa, "quello di rendere alfemminile un'azienda più matura e innovativa, improntata sempre di più alla comunicazione di temi legati al women empowerment tramite il suo sito, i social e l’organizzazione di eventi offline". "Alfemminile rappresenta un asset a forte valore aggiunto per il gruppo Tf1", commenta Elodie Binard. "Le nostre audience sono al centro delle nostre strategie, ed è per questo che continuiamo a sviluppare la nostra presenza sui social, dove siamo leader, ad esempio su Pinterest, puntando sempre il target femminile". Alfemminile stima un notevole aumento delle sue inventory video nei prossimi mesi, potendo contare sul know-how nel settore del broadcaster francese. Lo sviluppo di questo asset è uno degli obiettivi principali del publisher ed è per questo che si procederà alla creazione di un team europeo dedicato alla creazione di video originali. “Stiamo lavorando ad una strategia che ci permetta, sin da ora, di mixare dati di prima parte raccolti dalla nostra DMP con progetti speciali e social, il tutto per permettere ai nostri partner di comunicare in maniera efficiente e minimizzando la dispersione sul target desiderato. Tutto questo senza dimenticarci di mettere sempre la nostra audience al centro delle nostre scelte editoriali".

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI