• Programmatic
  • Engage conference

04/10/2019
di Caterina Varpi

Diritti tv Serie A: vicino l'accordo con Mediapro

Secondo MF-Milano Finanza e la Gazzetta, la Lega Serie A sarebbe pronta a siglare un accordo con la società spagnola che porterebbe all'apertura del canale della Seria A

serie-A-19.jpg

Ci sono aggiornamenti per quanto riguarda i diritti televisivi della Serie A 2021-2024, secondo quanto riportato oggi da MF-Milano Finanza e la Gazzetta. La Lega Serie A, a quanto riporta il quotidiano finanziario, avrebbe deciso, dopo mesi di trattative con Mediapro - che aveva partecipato all'ultimo bando, assegnato poi a Sky e Dazn - di affidare i diritti per il prossimo triennio alla società spagnola, un accordo che potrebbe anche portare al varo del canale della Seria A. L'intesa farebbe perno sull’offerta da 1.283 miliardi di euro a stagione avanzata dalla realtà guidata da Jaume Roures, che ha come consulenti  Marco Bogarelli, prima alla guida di Infront in Italia, e Matteo Mammì, in precedenza senior director per l’acquisto dei diritti sportivi di Sky Italia. L'accordo triennale potrà essere rinnovato per altri tre anni. L'accordo dovrebbe essere formalizzato nella prossima assemblea della Serie A in programma il 16 ottobre. Sulla Gazzetta, invece, si legge che Mediapro avrebbe garantito alla Lega Serie A un anticipo di 200 milioni di euro, come parziale garanzia dei 1.283 milioni previsti dall’accordo. La società spagnola conterebbe di rientrare dall’esborso grazie a un aumento degli abbonati e attraverso la pubblicità: questa dovrebbe ammontare a 100 milioni di euro annui, attraverso la concessionaria pubblicitaria di Urbano Cairo, uno dei presidenti dei club più scettici sulla bontà dell’accordo. Secondo il quotidiano sportivo, anche in caso di accordo con Mediapro, la Lega emanerebbe il bando per i broadcaster. La scelta di affidare direttamente i diritti a Mediapro porterebbe a numerosi cambiamenti nel mercato italiano, finora dominato da Sky Italia, dopo la chiusura di Mediaset Premium e l’arrivo di Dazn. La Lega, con l'arrivo del proprio canale Tv avrebbe la possibilità di ottimizzare gli incassi definendo accordi per la distribuzione del canale con più soggetti: tv digitali free, tv pay e Ott.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI