• Programmatic
  • Engage conference

13/02/2019
di Caterina Varpi

Apple, a marzo la presentazione del servizio di news a pagamento

L'arrivo della nuova piattaforma avrebbe portato un certo scontento da parte degli editori coinvolti a causa dei criteri di ripartizione dei ricavi tra Apple e i publisher imposti da Cupertino

Apple dovrebbe presentare a fine marzo, molto probabilmente il 25, il suo nuovo servizio di notizie a pagamento, che dovrebbe debuttare a breve. La novità, anticipata già da qualche tempo da alcune indiscrezioni, consentirà agli utenti di dare accesso agli articoli delle realtà editoriali aderenti grazie a un abbonamento che dovrebbe ammontare a 10 dollari al mese. Secondo BuzzFeed News, che ha riportato il rumor, l'evento sarebbe incentrato sui servizi in abbonamento della Mela morsicata, tra cui potrebbe esserci anche quello dedicato a film e serie tv, il cui lancio è atteso in primavera. L'arrivo della nuova piattaforma, che dovrebbe essere presentata come la versione premium di Apple News, avrebbe portato un certo scontento da parte degli editori coinvolti nel progetto, secondo quanto riferisce il Wall Street Journal. Il motivo degli attriti sarebbe dovuto ai criteri di ripartizione dei ricavi tra Apple e i publisher imposti da Cupertino. La compagnia, infatti, vorrebbe tenere la metà delle entrate generate dagli abbonamenti, suddividendo il restante 50% tra gli editori, in base al tempo trascorso dagli utenti sui loro articoli. Inoltre, i partner non avrebbero accesso ai dati degli abbonati, come e-mail, carta di credito e l'indirizzo. La mossa segue l'acquisizione da parte di Apple lo scorso anno di Texture News, app che offre un catalogo di testate in cambio di un abbonamento mensile, e punta a far aumentare i ricavi dell'azienda che cerca così di compensare il calo delle vendite di iPhone.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI