• Programmatic
  • Engage conference

26/08/2022
di Cristina Oliva

Calcio: la crescita della Serie A guidata dai ricavi televisivi a +48 nella stagione 2020-2021

L'analisi di Deloitte sottolinea come il campionato italiano abbia registrato la maggiore crescita dei ricavi aggregati degli altri campionati europei principali

SerieA.jpg

Nella stagione 2020-2021, che ha risentito ancora dei lockdown dovuti alla pandemia di Covid, il mercato calcistico europeo è cresciuto in termini di ricavi del 10%, raggiungendo i 27,6 miliardi di euro. Lo rivela la nuova edizione  della Annual Review of Football Finance di Deloitte che parla di “una ripresa significativa” per il settore e prevede un ritorno dei ricavi ai livelli pre-Covid per la stagione 2021-22.

Nella stagione 2020-21 i club di tutto il continente sono stati costretti a giocare la maggior parte delle partite a porte chiuse o con una capacità ridotta degli stadi, con conseguenti bassi livelli di generazione di ricavi da gara, che hanno rappresentato meno dell’1% dei ricavi totali.

Nonostante ciò, il mercato in Europa è cresciuto grazie al torneo Uefa Euro 2020 e ai ricavi differiti della stagione 2019-20. 

Nel 2020-21 i cinque principali campionati europei hanno generato ricavi aggregati per 15,6 miliardi di euro, in crescita del 3% rispetto alla stagione precedente, ma inferiori ai ricavi osservati prima del Covid-19 (nel 2018-19 si era arrivati a 17,0 miliardi di euro).

La polarizzazione di un campionato rispetto alle altre leghe è sempre stata presente nel calcio europeo ed è stata resa più evidente dalla pandemia. Oggi la Premier League è il campionato di punta. Escludendo il campionato inglese, i cinque tornei principali hanno registrato un aumento delle perdite operative totali durante l’anno, passando da 461 a 901 milioni di euro.

Serie A, crescita guidata dai ricavi dei diritti tv

Nel 2020-21 i club di Serie A hanno registrato la maggiore crescita percentuale dei ricavi aggregati degli altri campionati principali, con un aumento del 23% fino a raggiungere la cifra di 2,5 miliardi di euro. È stato anche l’unico campionato che nel 2020-21 ha registrato più ricavi rispetto al 2018-19.

La crescita è stata guidata principalmente dai ricavi dei diritti televisivi che ha toccato un +48%, in quanto molti club hanno riconosciuto una quantità significativa di ricavi nel 2020-21 rinviati dalla stagione 2019-20. C’è stato anche un aumento dei ricavi commerciali di 113 milioni di euro.

Le prospettive future

Le prospettive per i cinque grandi campionati europei sono positive: in questa stagione i tifosi torneranno negli stadi, il nuovo ciclo dei diritti televisivi Uefa per il prossimo triennio garantisce un aumento dei ricavi ai club e i nuovi accordi televisivi porteranno un aumento ai club di alcuni campionati. I ricavi aggregati previsti nella stagione 2022-23 dei cinque grandi campionati toccheranno la quota di 18,6 miliardi di euro. La Premier League estenderà il suo vantaggio in termini di ricavi sugli altri campionati, mentre sia la Serie A che la Ligue 1 produrranno introiti ancora inferiori ai livelli del 2018-19.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI