• Programmatic
  • Engage conference

06/08/2020
di Lorenzo Mosciatti

Gli italiani non rinunciano alle vacanze nell’estate del Covid-19

Dall’analisi di Beintoo, realizzata attraverso la tecnologia proprietaria di location intelligence, emergono anche dati incoraggianti sugli acquisti nel mese di luglio

Beintoo-Dati-Vacanze-Estive-Copertina.jpg

Le nostre abitudini durante il periodo della pandemia Covid-19 sono sicuramente cambiate, l’impatto è stato forte ma, nonostante questo, i segnali di ripresa sono molteplici. Per questo motivo Beintoo ha deciso di condurre una ricerca con lo scopo di comprendere se gli italiani rinunciano o no alle vacanze estive, attraverso il monitoraggio degli spostamenti verso le seconde case, l’afflusso nei principali aeroporti italiani e presso un campione significativo di stores appartenenti a catene che vendono prodotti legati a sport, viaggi e vacanze. 

Attraverso la tecnologia proprietaria di location intelligence, basata sulla rilevazione del segnale gps degli smartphones del campione di utenti del panel Beintoo, è stato studiato il trend degli spostamenti frequenti dalla Lombardia verso la Liguria e la Toscana, prendendo in considerazione come metriche il numero di viaggi effettuati e la distanza in metri percorsa.

Dal 1 giugno sono emersi i primi segnali di spostamenti cadenzati verso entrambe le regioni, evidenziati da picchi stabili in corrispondenza dei weekend. Uno spike più evidente si è registrato, inoltre, nella regione Toscana durante il weekend del 3 luglio.

Il monitoraggio del transito presso gli aeroporti (tramite la medesima tecnologia di cui sopra) ha evidenziato, invece, un sensibile aumento, in termini percentuali rispetto ai mesi precedenti (maggio e giugno) all’interno del trend complessivo. A partire dalla settimana del 1 luglio e lungo le settimane successive, infatti, il traffico ha quasi raggiunto la percentuale dell’anno precedente. 

Analizzando successivamente nel dettaglio i singoli aeroporti, emerge come (rispetto al campione osservato nell’anno precedente) la percentuale di visitatori di quelli di Brindisi-Casale, Catania e Cagliari-Elmas sia addirittura aumentata rispetto a quella del 2019. Come conferma anche una recente indagine del Codacons, infatti, circa l’80% della popolazione quest’anno si concederà una breve vacanza entro i confini nazionali, prediligendo come mete Puglia, Sicilia, Sardegna e Trentino-Alto Adige.

Articoli sportivi e prodotti per viaggi e vacanze: aumenta il traffico negli store

Un altro evidente segnale di ripresa e di voglia di vacanza, emerge dall’analisi Beintoo relativa alle visite effettuate nei punti vendita nazionali delle principali catene di brand che vendono articoli sportivi e prodotti per viaggi e vacanze in diverse tipologie di territori. Anche qui si nota un aumento percentuale di devices rilevati presso gli stores sul trend di visite, rispetto al 2019, in particolare nelle regioni del Nord Italia.

“Gli insights rilevati da questo studio confermano una ripresa sensibile della mobilità, legata non soltanto ad esigenze di prima necessità, ma anche a una rinnovata voglia di riconquista e riscoperta degli spazi e delle abitudini tipiche del periodo estivo (seppur in alcuni casi con modalità diverse), dando degli importanti segnali sulla ripresa della spesa anche in settori che  fino ad alcuni mesi fa si ritenevano particolarmente ostici”, afferma Andrea Campana, Ceo di Beintoo

andrea-campana.jpg

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI