• Programmatic
  • Engage conference

07/02/2020

Ebiquity Marketing & Media Trends 2020: oltre il Digital con l'Intelligenza Artificiale

Il 2020 si connoterà per una sempre più marcata simbiosi tra dati e tecnologia per analizzare e individuare i desiderata dei consumatori, pur con un innalzamento della soglia del rispetto delle regole di trasparenza

La nuova release del Report Ebiquity Marketing & Media Trends (scaricabile qui) offre una overview del 2019 per poter lanciare la sua previsione su quelle che saranno le nuove tendenze che caratterizzeranno il mercato dei mezzi in Italia nel 2020.

Sempre più trend nel mondo Digital

Parlare di trend nel mondo Digital vuol dire analizzare centinaia se non migliaia di attività che ogni anno il mondo del web tira fuori dal suo cilindro fatto di innovazione e tecnologia. Il report si focalizza sulle maggiori opportunità e sfide che aziende, agenzie e centri media dovranno affrontare nel 2020. Si parla di Video e Influencer, di Seo content e di Vocal Search, di Social Media ma anche di Mar Tech e di Intelligenza Artificiale e come queste leve possono e devono essere utilizzate per dare sempre più forza al Digital marketing delle aziende, che sfrutta sempre di più e sempre meglio gli strumenti offerti dalla tecnologia per promuovere il proprio prodotto e comunichi il valore del Brand. L’influencer marketing è riuscito nel 2019 a rompere tutti gli schemi, imponendosi come uno dei principali canali di vendita e non solo. Gli influencer possono essere celebrità ben note, ma spesso sono semplicemente personalità di Instagram o YouTube con un enorme seguito di “nicchie” che possono aiutare a spargere la voce su un’attività o prodotto attraverso i loro canali social. Ci aspettiamo che nel 2020, l’influencer marketing sarà di certo una delle attività fondamentali di ogni piano marketing. Se parliamo di Seo Content, in futuro Google renderà protagoniste tutte quelle logiche basate sull’interpretazione attiva dei testi e dei contenuti delle pagine tramite l’uso massivo di algoritmi fondati sull’intelligenza artificiale. Anche se oggi tecnologie di questo tipo non sono ancora largamente utilizzate, inizieranno a trovare sempre più spazio proprio nel 2020, anno in cui i Digital Marketer concentreranno buona parte dei propri sforzi proprio nelle performance delle proprie pagine web. Nel 2020 vedremo aumentare l’interesse per la ricerca vocale anche in Italia soprattutto perché le aziende dovranno iniziare il processo verso l’ottimizzazione degli asset digitali (siti web, applicazioni, etc.) per aumentare la probabilità di ottenere traffico dai risultati della ricerca vocale. I social media esistono da più di un decennio ma la loro crescita continua e nuove piattaforme come Tik Tok ne fanno un luna park per i professionisti del marketing. Inoltre la consapevolezza dell’impatto dei social media sulla nostra salute è in aumento, e le piattaforme stanno cambiando il loro approccio per rendere le community più amichevoli e meno nocive. In generale l’IA trova ampi spazi di utilizzo in connubio con le tecnologie di automazione che si possono introdurre. Per quanto alcune di queste siano decisamente “immature” e ancora poco utili, chatbot, marketing automation, analisi e interpretazione dei dati degli utenti posso aiutare nella previsione di comportamenti futuri del nostro target. Ebiquity esegue un monitoraggio continuo dell’evoluzione n questo settore sempre in fermento, conl ’obiettivo di poter fornire ai propri clienti analisi e servizi e consulenza per identificare le soluzioni migliori alle sfide aziendali.

Ma non di solo Digital vive il mercato

Il trend in atto sul mercato pubblicitario è chiaro: La TV resiste, Radio e Affissione e Internet son in trend positivo, la stampa continuerà a calare. La TV rimane il mezzo più importante in termini di tempo di esposizione ai contenuti, ma l’evoluzione della tecnologia (Adsl/fibra presente nella maggior parte delle case, 5G, possesso di Smart TV in crescita) ed il cambio di abitudini stanno trasformando la modalità di fruizione dei contenuti TV. I possessori di smart TV rappresentano ancora un pubblico limitato, ma è destinato ad aumentare in modo esponenziale nei prossimi anni in previsione dello switch-off del digitale terrestre del 2022. L’aumento dell’uso di device digitali per l’ascolto della Radio ha fatto sì che nel 2019 sia aumentato l’utilizzo del programmatic:
  • Gli spot possono essere targettizzati in base agli interessi di ogni singolo utente, al suo profilo sociodemografico, al device che utilizza, alla sua posizione geografica; parametri che fino a poco tempo fa erano utilizzabili solo nel panorama digitale;
  • È stato creato il Listen Through Rate (LTS), parametro con cui il cliente può ricevere il dato degli utenti che hanno effettivamente ascoltato il suo spot.
Non siamo altrettanto ottimisti sull’utilizzo della ricerca di tipo tradizionale sulla audience della Radio che si sta confrontando con critiche che a definiscono Radio TER una indagine dimostrazione non idonea a fotografare la realtà degli ascolti in Italia. Gli editori stampa, che vedono di anno in anno erodersi a quota di investimenti sul mezzo che anche nel 2020 continuerà in questa direzione, stanno reinventando il proprio modello di business cavalcando l'onda internet, trasferendo quindi a poco a poco gli utenti e di conseguenza gli investimenti della carta stampata sui siti delle testate stesse o di altri, seguendo quelli che sono i segmenti maggiormente trainanti. Continua il sostanziale ottimismo anche per il 2020, soprattutto grazie a due fattori di sviluppo: la DOOH (Digital Out Of Home) e l’utilizzo del Programmatic. Uno dei maggiori vantaggi della DOOH è quello di poter utilizzare dati sugli impianti in tempo reale, in modo da sviluppare un tipo di messaggio pubblicitario “interattivo” e personalizzato rispetto a un determinato target, grazie appunto all’integrazione con il Programmatic. Sarà proprio la DOOH che darà nel tempo le maggiori possibilità di sviluppo in questa area.

L’area BTL: non limitiamoci a Sponsorizzazioni Eventi e Product Placement

L’area del Below the Line che da tempo Ebiquity segue con un attento monitoring, e su cui è in grado i effettuare analisi e valorizzazioni sia degli elementi tangibili sia di quelli intangibili, continuerà ad avere un ruolo di sviluppo sempre più importante nello scenario italiano. La presenza dei nuovi mezzi di comunicazione garantisce oggi alle aziende molteplici opportunità: brand awareness, attività di PR, hospitality, engagement sui social network, etc. Ad oggi, una sponsorizzazione non adeguatamente attivata può reputarsi priva di valore aggiunto. Quali sono le principali opportunità di attivazione?
  • Un utente sempre più profilato: l’obiettivo della sponsorizzazione oggi è quello di operare tramite il fan engagement;
  • Influencer Marketing: non basta più possedere un ambassador, oggi la vera sfida è quella di creare un funnel di vendita attraverso il proprio partner;
  • Content Marketing: cercare di attivare una sponsorizzazione attraverso contenuti interessanti è oggi un plus di visibilità e di engagement da non sottovalutare, soprattutto in una fase di costruzione della brand awareness.
Il marketing attraverso le sponsorizzazioni troverà la sua chiave sempre di più nella personalizzazione dei messaggi e dei contenuti, i quali devono essere creati su misura e necessariamente collegati ad iniziative di diversa natura (eventi ed iniziative on field) per poter avere un impatto a 360 gradi sul pubblico obiettivo. Ulteriore sguardo, va riservato alle nuove frontiere di product placement. Un product placement efficace prende vita nel momento in cui la mera esposizione del prodotto in un contenuto diventa parte integrante della storia e svolge un ruolo imprescindibile all’interno di essa. E’ rilevante l'importanza che potrebbe assumere l’area del Product Placement da cui ci si aspetta significativi ritorni.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI