• Programmatic
  • Engage conference

21/11/2022
di Lorenzo Mosciatti

Azerion certifica con una survey l'efficacia dei suoi formati pubblicitari

Lo studio evidenzia come i formati high-impact per desktop e smartphone dell'azienda olandese svettino sulle altre soluzioni pubblicitarie display sul web

azerion.png

Azerion ha reso noti i risultati della sua ricerca condotta sulla misurazione dell'attenzione da parte dei brand: secondo lo studio i formati dell'azienda olandese generano un risultato fino a 20 volte superiore rispetto a un formato display standard.

Nel dettaglio, i dati raccolti nella survey dimostrano che i formati high-impact per desktop e smartphone di Azerion attirano l'attenzione più di qualsiasi altra soluzione pubblicitaria display sul web. I ricercatori hanno analizzato le prestazioni di campagne con formati simili e hanno scoperto che in tutti i casi i formati di Azerion hanno attirato l'attenzione in misura significativamente maggiore rispetto a quelli della concorrenza, evidenziando il potere della creatività sulla viewability

"Siamo entusiasti di partecipare a questa affascinante indagine che ci permette di contestualizzare come il giusto targeting e il giusto decisioning possano guidare l'attenzione e, di conseguenza, i risultati dei clienti. Da anni valutiamo le prestazioni delle nostre campagne e siamo decisi a migliorare continuamente i nostri prodotti; pertanto, siamo lieti di fornire un aggiornamento sui fattori chiave che abbiamo scoperto essere cruciali nel condurre una campagna efficace. La pubblicità digitale può funzionare solo se cattura l'attenzione, quindi noi di Azerion ci teniamo a integrare e garantire che brand, performance e valore siano al centro di ogni campagna" ha commentato Sebastiaan Moesman, CRO di Azerion.

L'azienda ha condotto la ricerca con lo storico partner Lumen Research, un'agenzia di ricerca specializzata in eye-tracking, per aiutare i brand e gli editori ad andare oltre la viewability e migliorare le loro conoscenze sulla qualità dei media. 


Leggi anche: METAVERSO E DATI LE KEYWORD DEL FUTURO: LA LETTURA DI TOMMASO ZEPPETELLA DI AZERION


La capacità di misurare l'attenzione pubblicitaria rappresenta uno strumento molto prezioso: gli annunci non generano solo views, ma esiste una relazione diretta tra il tempo trascorso a guardare l'annuncio e il ricordo del brand e, di conseguenza, l'azione del consumatore

Una delle metriche più importanti utilizzate per misurare l'attenzione sono i secondi di attenzione per 1000 impressions. Utilizzando questa metrica come espressione principale dell'attenzione generata da un annuncio, i ricercatori sono in grado di misurare la reale capacità di ciascun formato pubblicitario a seconda di come viene indirizzato lo sguardo. 
Con oltre 200 studi sul coinvolgimento visivo, Azerion è stata in grado di capire quali elementi della creatività attirano maggiormente l'attenzione, aiutando le creatività high-impact ad ottenere una maggiore attenzione e brand performance. 

Per questo studio sono state confrontate tre campagne. Le campagne Uno e Due erano caratterizzate da forti asset digitali, utilizzati per animare e migliorare i contenuti delle pagine. La campagna Tre aveva asset di base (ad esempio, immagini standard) che limitavano la flessibilità creativa. 

I risultati hanno rivelato che le campagne Uno e Due hanno avuto un impatto significativo sul tempo di coinvolgimento visivo rispetto alla campagna Tre. In uno studio più recente, è emerso che le barre laterali attirano l'attenzione più delle intestazioni, le risorse sul lato sinistro attirano l'attenzione più della creatività non video, la creatività video attira l'attenzione più della creatività non video e il video verticale attira l'attenzione più di quello orizzontale.

Per contribuire a rafforzare le best practice creative, Azerion fa sapere che cercherà di estendere questi studi a un portafoglio pubblicitario più ampio.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI