• Programmatic
  • Engage conference

28/05/2018
di Teresa Nappi

Google testa gli annunci pubblicitari in Google Feed

Un portavoce di Google ha confermato i test, ma ha altresì affermato che per adesso nulla è definitivo. In ogni caso, la mossa suggerisce la volontà di Big G di monetizzare spazi apprezzati dagli utenti

google-feed-annunci-adv.jpg

La pubblicità è la principale voce di fatturato per Google, quindi non sorprende che il colosso di Mountain View cerchi sempre nuove soluzioni per incrementare questa voce. L’ultima trovata in questo campo messa in campo da Big G è la proposta di annunci all’interno di Google Feed.

Cos’è Google Feed?

Per chi si sentisse un tantino confuso, andiamo subito a spiegare che cos'è Google Feed. È il collettore di news personalizzabile che viene visualizzato all’interno dell’applicazione Google. Su alcuni dispositivi Android vi si accede semplicemente scorrendo verso destra dalla schermata Home. In pratica è l’evoluzione di quella che era conosciuta come Google Now e mostra schede di news sulla base delle preferenze espresse dall'utente. E proprio all’interno di questo flusso di news, alcuni utenti hanno cominciato a vedere comparire delle schede identificate con la voce ad in basso a sinistra. google-feed-annuncio-adv-test Non tutti però. Che sia in corso un test? In effetti da Google confermano. Il sito VentureBeat riporta in particolare la risposta di una spokesperson di Big G: “Testiamo costantemente nuovi modi per migliorare sia l’esperienza dell’utente quanto degli inserzionisti, ma non abbiamo nulla di concreto da annunciare adesso”. Insomma, sono stati confermati i test, ma nulla è definitivo in questa fase. Una notizia che probabilmente rallegrerà quanti - secondo la stampa internazionale - hanno già avanzato obiezioni sulla comparsa delle "Ad" all'interno del proprio Feed, vissuto in effetti come uno spazio molto personale. In effetti, è pratica tipica di Google e simili lanciare dei test su un numero limitato di utenti per registrare risultati e reazioni alle novità, ma non sempre queste "prove" si traducono poi in un lancio vero e proprio. Staremo a vedere cosa succederà in questo caso, ma è evidente quale stia diventando per Google l’area più strategica. In effetti, chi meglio del colosso sa che gli utenti si spostano sempre più sui dispositivi mobili per le loro ricerche, utilizzando in particolare Google Assistant o l'app Google. Questo rende ancora più logico e naturale per la società sondare in questi ambiti nuove vie pubblicitarie da proporre agli spender.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI