VPN: tecnologia fondamentale per navigare su internet in sicurezza

I Virtual Private Network permettono di utilizzare una rete privata virtuale tramite dei server che filtrano e offuscano i dati condivisi sul web

di Redazione Engage in collaborazione con AWISE
22 agosto 2019
awise-vpn

Il mondo digitale è più attivo che mai. Secondo alcune stime recenti, ogni persona passa almeno 4 ore al giorno connesso su internet, effettuando delle attività che spaziano da ricerca di informazioni e notizie a discussioni e condivisione di foto e video sui social fino a streaming di film e musica su piattaforme dedicate. E durante questo lasso di tempo, si è più vulnerabili di quanto si pensi.

Accedendo a qualsiasi pagina, sito, piattaforma, social o chat si condividono dei dati personali. Questi dati possono essere rintracciati, monitorati e nel peggiore dei casi elaborati e venduti, se non si utilizzano le dovute precauzioni. Fortunatamente, esistono delle soluzioni e si chiamano connessioni VPN.

Quali dati vengono condivisi su internet?

Durante una normale sessione online, il dispositivo connesso alla rete condivide una serie di informazioni in formato di pacchetti con i server delle pagine a cui si tenta di accedere. All’interno di queste informazioni si può trovare:

  • Browser utilizzato per la connessione
  • Software e modello del dispositivo
  • Posizione geografica dell’utente
  • Data e ora dell’attività

A tutti questi dati si aggiungono le informazioni che vengono immesse e condivise volutamente sulla rete come indirizzi email, numeri di cellulare e nel peggiore dei casi password, numeri di conto corrente, codici bancari, che in teoria dovrebbero essere codificati, ma che in pratica sono rintracciabili se trasmessi tramite reti poco affidabili.

È evidente come sia assolutamente necessario prendere delle precauzioni per fare in modo di salvaguardare la propria privacy online, evitando di condividere dati con agenzie di controllo e malintenzionati senza volerlo.

Come proteggersi con una VPN

Una VPN, sigla di Virtual Private Network, permette di utilizzare una rete privata virtuale tramite dei server che filtrano e offuscano i dati condivisi sul web. I server messi a disposizione dal fornitore del servizio si interpongono tra il dispositivo e la pagina che si tenta di visitare, impedendo di accedere alle informazioni reali dell’utente.

La protezione è garantita da dei protocolli di crittografia che camuffano i dati usando delle chiavi a 128, 192 o 256 bit. Grazie a questi protocolli chiunque tenti di accedere ai dati si troverà davanti una serie di codici incomprensibili, estremamente difficili, se non impossibili, da bypassare e hackerare.

Tutto questo consente di navigare sul web in sicurezza. Nonostante ciò, i dati sono comunque accessibili dal provider della VPN. Per questo motivo, per avere una protezione totale garantita è fondamentale affidarsi soltanto a dei fornitori certificati e testati, che mettono la sicurezza dell’utente al primo posto.

Esistono delle alternative?

Le VPN non sono l’unico modo disponibile per proteggersi online. I propri dati possono essere camuffati anche tramite:

Proxy. Si tratta di una tecnologia che permette di offuscare il proprio indirizzo IP, camuffando tutti i dati ad esso correlato. Nonostante ciò, la maggior parte dei proxy non sono abbinati a un protocollo di crittografia, fatto che rende comunque rintracciabile l’attività online.

Tor. Si tratta di un servizio che permette di far rimbalzare la propria connessione su diversi server configurati, prima di raggiungere la destinazione finale. Nonostante questo sistema consenta di contrastare pratiche di monitoraggio e tracciamento, i numerosi “salti” di connessione compromettono in modo consistente la velocità della stessa, rendendo spesso impossibile una navigazione stabile e fluida.

Attualmente, le VPN sono l’unica tecnologia che permette di avere una connessione abbastanza veloce e allo stesso tempo sicura per le proprie attività online. A prescindere che si desideri accedere al proprio internet banking o alla propria piattaforma social preferita, tramite una rete privata virtuale si può avere la quasi totale certezza che i propri dati non verranno mai rintracciati o monitorati.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.